Mare torbido a Latina, l’Arpa Lazio ha confermato la fioritura algale

Durante la riunione della Commissione Ambiente del Comune di Latina, riunitasi ieri, lunedì 30 agosto, si è parlato della torbidità del mare di Latina, che nelle scorse settimane si è verificata per alcuni giorni. È stato quindi fatto il punto sullo stato delle acque sul lungomare di Latina, alla presenza delle istituzioni preposte al controllo.

Loretta Isotton

Come già evidenziato dalle analisi Arpaha affermato la presidente della commissione Ambiente del Comune di Latina, la consigliera LBC Loretta Isottonsi è trattato di alghe. Inutile quindi, oltre che dannoso per l’immagine della nostra marina, l’allarmismo provocato da certe correnti politiche che volevano fare propaganda contraria all’amministrazione comunale. Quella torbidità, infatti, non era altro che la fioritura di Fibrocapsa japonica, appartenente al gruppo delle Raphydophicee, presente nei nostri mari e che si sviluppa in certe condizioni di particolare caldo. Non è nociva per l’uomo, anzi questa specie è molto frequente ed è stata riconosciuta immediatamente dall’Arpa Lazio in entrambe le rilevazioni del 19 e del 23 agosto. La prima rilevazione su richiesta del Comune di Latina, la seconda programmata. Va detto inoltre che Arpa Lazio controlla – da aprile a settembre – per 7 volte la qualità delle nostre acque e i risultati sono sempre eccellenti”.


Le temperature raggiunte quest’anno ci investono di una riflessione rispetto al cambiamento climaticoè intervenuta la consigliera Laura PerazzottiOra siamo noi che dobbiamo impegnarci nel cambiare almeno in parte le nostre abitudini di vita, privilegiando i comportamenti sostenibili: dal cibo alla mobilità”.