Biennale Internazionale d’Arte a Fondi: successo di pubblico e di critica

Si avvia a conclusione la prima Biennale internazionale d’Arte di Fondi. Il sipario sulla manifestazione calerà domenica 29 agosto e a sottolinearne i pregevolissimi risultati in termini di visitatori e di critica si è tenuto, il 20 agosto, un confronto tra gli artisti che vi hanno preso parte.

E’ stato un dialogo con protagonisti le autorità comunali, nella figura del sindaco Beniamino Maschietto, del vicesindaco Vincenzo Carnevale, con il manager Rita di Fazio e il coordinatore Fabiola Lauretti. Molteplici i punti affrontati nell’ottica di ringraziamento per il positivo interesse e successo dell’evento che volge a conclusione con la serata del 29 agosto presso il Chiostro di S. Domenico, e degli auspici e novità della successiva.


Moderatori sono stati il presidente Mario Salvo e il direttore artistico Ivonne Maria Teresa Gandini, sostenitori di un’arte che unisce la professionalità all’umanità, l’apertura all’operatività in ottica di miglioramento continuo per il raggiungimento di qualità nel settore. Una mostra, un iter culturale di convegni e presentazioni e laboratori che, senza la passione e la dedizione degli artisti partecipanti e protagonisti, non sarebbe stata possibile.

Il maestro Mario Salvo

Il Maestro Mario Salvo, nome noto nel campo dell’arte a livello internazionale, è stato prediletto da chi ha creato l’evento ‘Artemediterranea biennale’, quale presidente nell’anno che corre della suddetta manifestazione. La sua azione si è identificata nel presiedere i comitati scientifico e organizzativo, adoperandosi nel vaglio delle correnti proposte. Di lui è stato evidenziato, nel corso dei molteplici interventi, il prestigioso profilo che ne connota la figura e la produzione artistica. Eccone l’esaustivo curriculum emerso nel confronto del 20 agosto scorso. Maestro internazionale di spatola stratigrafica, ha festeggiato di recente i 60 anni di carriera artistica. Ha fondato l’associazione culturale ALETES Onlus e, in qualità di presidente e docente, attraverso l’arte nelle scuole, cerca di sostenere i “diversamente abili” e le categorie socialmente deboli. Coinvolgendo organismi ed enti pubblici regionali, desidererebbe, assieme ad altri Maestri, ognuno nel suo specifico settore artistico, realizzare un’Accademia d’arte libera, ovvero uno spazio nel quale poter gratuitamente insegnare, diffondendo, tra i tantissimi giovani e meno giovani che desiderino apprendere seriamente l’arte e le sue filosofie, i segreti di tecniche e professioni d’arte le quali, diversamente, andrebbero a beneficio di pochi eletti. È spesso Presidente di giuria in competizioni artistiche internazionali e nazionali. Membro di commissione per aggiudicazioni di opere d’arte a concorso in varie province tramite i provveditorati alle OO.PP. Vincitore di 3 concorsi – gara CEE – premio acquisto – indetti sulla Gazzetta Ufficiale ai sensi della legge 717/49. Inserito nel settimo volume di “Quelli che contano” a cura di Ferdinando Anselmetti, pubblicato ed edito dalla Marsilio Editore. Il suo nome figura nelle più importanti riviste di settore. Tra i molti critici ed esperti d’arte che si sono interessati della sua opera figurano i seguenti nomi: Ferdinando Anselmetti, Francesco Rocco Arena, Antonio Avenoso, Anny Baldissera, Nicolina Bianchi, Michele Buonatesta (Il Tempo), Ennio Calabria, Giordana Canti, Calogero Cordaro (Red Magazine – Art Metrò Gallery Bologna), Silvia Catone, Renato Civello (Il Messaggero), Mario Conti, Antonio De Marco (A.G.E.S. Associazione Giornalistica Editoria e Stampa), Andrea Di Pré (MI – ch. 875 SKY), Enzo Fabiani, Mara Ferloni, Giuseppe Giannantonio, Italo Guarnera (Art Dossier), Augusto Giordano (GR2), Giampiero Linardi, Dino Marasà (OverART), Mario Micozzi, Carlo Motta (Arte Mondadori), Maria Teresa Palitta (Il Corriere Laziale), Gaetano Pampallona, Angelo Panerai (Quadri & Sculture), Giuseppe Piccolo, Annamaria Pietrangeli, Vito Riviello (TG1/2 – La Repubblica), Antonio Saluzzi, Enzo Santese (G. Mondadori), Giuseppe Selvaggi, Giulia Sillato (Arte nelle Antiche Dimore/Il Metaformismo cat. Mazzotta Editore). Invitato più volte all’estero tra i Maestri d’Arte: Nizza (Francia), Rassegna Internazionale Parigi – Saint Germain le Corbeille; Vasbj (Svezia) e Stoccolma Collettiva di Maestri d’Arte; Rotterdam (Olanda) 1° Biennale Europea del piccolo formato; Triennale di Parigi – stand 29 ESOTAS; Rassegna Europea dei Maestri d’Arte al Museo Boijmans Van Beuningen; Los Angeles (USA) Collettiva di Maestri Internazionali; Bruxelles – Maestri d’Arte Accademia Mediterranea; Berlino (Germania) Infantellina Galery; Parigi – Montparnasse – Rue des Artists Rassegna d’Arte Mondiale; Roses (Spagna), Rassegna Maestri d’Arte europei; Fukuoka (Giappone), Galleria KAZE – Rassegna Internazionale tra Italia/Venezuela/Giappone organizzato dall’Istituto di Cultura IACENE della Repubblica Bolivariana Esparta de Venezuela; Bézier (Parigi), Aprile 2016 – Rassegna Internazionale dei Maestri d’Arte. Insegna privatamente spatologia stratigrafica a numerosi artisti provenienti da più parti d’Italia. Attraverso associazioni culturali e con l’ALETES Onlus, di cui è presidente docente, effettua corsi d’arte a vari livelli nelle scuole statali privilegiando le fasce diversamente abili e socialmente deboli. Dal 1999 è inserito nell’Archivio di Consultazione Bio-Iconografica della Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma. Ha ricevuto il Titolo di Ufficiale della Repubblica per meriti artistico-culturali, Presidenza del Consiglio dei Ministri (Presidente Repubblica On. C. Azelio Ciampi; Presidente del Consiglio On. F. D’Alema).