Gaeta, torna il memorial dedicato a Mario Valerio

In agenda anche la presentazione del progetto per sensibilizzare sulle malattie cardiovascolari, specialmente giovanili

A Gaeta torna il memorial dedicato al compianto Mario Valerio, strappato alla vita a soli 21 anni. Un appuntamento giunto alla seconda edizione, in programma a partire dalle 9 di martedì 17 agosto presso il lido Aurora di Serapo, e che quest’anno si arricchisce ulteriormente. Con un occhio particolare rivolto alla solidarietà e alla prevenzione.

Nell’occasione sarà infatti promosso il progetto denominato “Il Cuore di…”, che si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo le malattie cardiovascolari, soprattutto quelle giovanili, troppo spesso ignorate o sottovalutate, agevolando fino all’esaurimento dei fondi l’esecuzione di alcuni esami diagnostici specifici. «Il progetto e le idee sono in evoluzione continua e, necessariamente, subordinata alle possibilità dell’associazione» spiegano i familiari di Mario, che nel frattempo per incanalare le risorse reperite tramite donazione hanno costituito una onlus.


Il giovane venne a mancare nella mattinata del 17 agosto 2019. Laureando in Ingegneria civile presso l’Università di Cassino – il titolo gli sarà poi conferito alla memoria -, si sosteneva negli studi prestando servizio come assistente ai bagnanti proprio presso il lido Aurora. Spirò nel sonno a causa di una “displasia adiposa aritmogena”, come accertato dall’esame autoptico. Un dramma indicibile quanto inatteso: la patologia risultatagli letale era sempre rimasta nascosta, sfuggendo anche agli esami svolti mentre coltivava la sua passione per il pugilato. Ed ecco dunque l’impegno concreto del padre di Mario e del resto dei congiunti, decisi a scongiurare per quanto possibile il ripetersi di certe tragedie attraverso la forza della sensibilizzazione.