Lottizzazione abusiva sequestrata a Minturno, il sindaco ringrazia

In una nota inviata al comandante provinciale della guardia di finanza di Latina, il colonnello Umberto Maria Palma, il sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli ha espresso “il suo vivo compiacimento” per la brillante operazione effettuata mercoledì mattina, in cui è stata data esecuzione a un decreto di sequestro preventivo disposto dal gip presso il Tribunale di Cassino nei confronti di 25 persone, indagate a vario titolo per reati ambientali e abusi edilizi commessi in località Pantano Arenile, a Marina di Minturno.


I sequestri operati dalle unità delle Fiamme Gialle riguardano immobili e manufatti abusivi realizzati in assenza della certificazione edilizia e dei requisiti previsti dalla vigente normativa, a ridosso del Parco Regionale Riviera di Ulisse e dell’Area archeologica di Minturnae: un’area pari a circa 10.000 metri quadrati, 17 immobili adibiti a residenze di villeggiatura e costruiti in spregio alla normativa urbanistico-edilizia e ai vincoli paesaggistico-ambientali e storico-archeologici presenti nella zona costiera.

«Efficace e puntuale – ha scritto il primo cittadino al colonnello Palma – si è rivelato il lavoro svolto, negli ultimi tempi, dai suoi uomini e dalle sue donne, che hanno passato al setaccio l’area, nel corso di attività significative, tese ad individuare gravi fenomeni di abusivismo edilizio. Pertanto, intendo esprimerle il mio ringraziamento come amministratore e continuo a credere nel gioco di squadra di uomini e donne in divisa, impegnati quotidianamente nel rispetto della legalità e delle regole. Le nostre realtà hanno bisogno di tutela e di prevenzione».