Piattaforme di trading: eToro si conferma tra i broker di riferimento degli investitori

Foto di MayoFi da Pixabay

Nel corso degli ultimi anni eToro si sta confermando giorno dopo giorno come uno dei broker più importanti di tutto il pianeta. Un dato incredibile, soprattutto se si considera che ha poco più di dieci anni di vita alle spalle. In un lasso di tempo relativamente breve il team di eToro ha raggiunto una valutazione societaria da quasi un miliardo di dollari nel 2018 e poi entrando addirittura a Wall Street con una valutazione di 10,4 miliardi di dollari. Infatti, non sorprende che dopo la quotazione in borsa sia in continuo aumento il numero di utenti che scelgono di affidarsi a questo broker per operare sui mercati finanziari.

Si tratta di una realtà ibrida, che, da un certo punto di vista, si posiziona a metà tra un broker classico ed un vero e proprio social network, come ad esempio Facebook, Instagram o Twitter. E con ogni probabilità il principale segreto del successo di eToro, sta proprio nell’avere individuato un punto di incontro inedito tra piattaforme originariamente molto lontane.


Tra un broker e un social network

 

Un broker classico è un sito, una piattaforma o un’applicazione ottimizzata per uso mobile che svolga una specie di funzione di intermediario finanziario. Stiamo infatti parlando di realtà che, previa iscrizione, consentono ai loro utenti di accedere a un numero selezionato di mercati, di asset e di strumenti finanziari. I broker online sono dunque una vera e propria evoluzione dei vecchi broker in carne ed ossa: professionisti della finanza che frequentavano fisicamente le più importanti Borse internazionali e che, dopodiché, proponevano quotidianamente vari asset selezionati al loro parco clienti.

EToro però non può essere considerato un semplice broker, visto che, come già anticipato in precedenza, presenta molte caratteristiche che lo avvicinano più a un social network che a un intermediario di trading online. Uno dei fiori all’occhiello di eToro è infatti proprio il “Social Trading”: una nuova attività che ha a che fare con lo scambio diretto di informazioni, di consigli e di strategie tra trader appartenenti alla stessa community.

Per comprendere meglio le opportunità offerte da questo broker, è possibile effettuare una ricerca online digitando “etoro recensioni” così da leggere i feedback lasciati dagli utenti che hanno scelto di affidarsi a questa piattaforma per i propri investimenti finanziari.

Il social trading di etoro

 

EToro è la più grande community di trading online del pianeta e ha superato da tempo la soglia dei dieci milioni di utenti iscritti. Accedere a eToro significa trovarsi di fronte a una dashboard non troppo diversa da quella di un social network classico: l’utente si trova infatti immerso in un feed di notizie, popolato da milioni di persone. E proprio come in un social, può scegliere di seguire uno o più profili affini: seguire un trader su eToro significa potere interagire con lui (o con lei), ma significa anche potere osservare da vicino le sue operazioni sul mercato.

Il sistema di eToro nasce proprio per favorire l’incontro con investitori più esperti: il neofita ha il vantaggio di vedere da vicino come lavora un collega, mentre il professionista può puntare a diventare un “Popular Investor”. I popular investors infatti sono i trader più popolari di eToro e vengono retribuiti dalla piattaforma proprio in base al loro numero di followers.

Dal social trading al copy trading

 

L’ultima rivoluzione di eToro si chiama invece “Copy Trading” ed è una specie di evoluzione del Social Trading descritto nel capoverso precedente. Questa funzione consente infatti a un utente di agganciarsi automaticamente al profilo di uno o più trader seguiti e di copiare tutte le loro attività nei mercati con un semplice click.

Sarà l’algoritmo proprietario di eToro ad occuparsi di copiare investimenti, operazioni e strategie e l’utente non dovrà fare altro che aspettare i frutti dell’attività di suoi investitori di riferimento.

Foto di MayoFi da Pixabay