Sull’isola lunata spuntano discariche abusive come funghi

Non c’è solo il problema della raccolta dei rifiuti urbani, di quelle cataste di spazzatura che a più riprese compaiono ai bordi delle strade e attorno ai cassonetti, che hanno anche portato il sindaco Francesco Ferraiuolo a emettere un’ordinanza per imporre alla ditta incaricata dell’igiene urbana di rimuovere tutti quei sacchetti.

A Ponza il problema con i rifiuti sembra ormai più profondo e discariche abusive stanno spuntando come funghi.

Sulla Panoramica sono ormai numerose.

E a Cala dell’Acqua, nell’ex miniera di bentonite, i cumuli di plastica, vetroresina, motori, elettrodomestici, inerti e altri materiali sono ormai notevoli.

Una ferita al turismo e un danno enorme all’ambiente.