Muore dopo essere stato investito da un’auto pirata: aperta un’inchiesta

La Procura della Repubblica di Latina
La vittima Vincenzo Leggieri

E’ stato aperto un fascicolo sulla morte di Vincenzo Leggieri, il 58enne di Priverno rimasto vittima di un incidente a cui ieri, venerdì 16 luglio 2021, nella chiesa del suo paese, una folla commossa ha dato l’ultimo saluto. Il sinistro si è verificato venerdì 9 luglio, poco prima delle 23, mentre il 58enne procedeva con il suo ciclomotore Honda in via Madonna dei Martiri, nel vicino comune di Maenza. Stando ad alcuni testimoni non si sarebbe trattato di un incidente autonomo ma di un investimento. A darsi alla fuga un Suv nero subito dopo l’incidente. L ’ipotesi di reato è quella  di omicidio colposo, al momento contro ignoti, disposta anche l’autopsia che è stata eseguita mercoledì 14 luglio.

La figlia e la moglie dell’operaio, per fare piena luce sui fatti e ottenere giustizia, attraverso il consulente legale Matteo Cesarini, si sono affidate a Studio3A-Valore S.p.A., società specializzata a livello nazionale nel risarcimento danni e nella tutela dei diritti dei cittadini, con la collaborazione anche dell’Avv. del Foro di Santa Maria Capua Vetere Vincenzo Cortellessa, e l’indomani, 10 luglio, hanno sporto querela presso la stazione dei carabinieri di Priverno, che come primo atto hanno posto sotto sequestro il ciclomotore avviando le indagini. Verifiche sono state chieste infatti anche sulle cure mediche ricevute dopo il ricovero in ospedale.