Affitta-sdraio “I Gemelli”, annullato l’ordine di demolizione

Il Tar di Latina

Annullato l’ordine di demolizione di manufatti ritenuti abusivi emesso due anni fa dal Comune di Sabaudia nei confronti dell’attività turistico-balneare denominata “I Gemelli”, sul fondo di proprietà di Antonio e Fiorenzo Di Berardino.

Il Tar di Latina ha accolto il ricorso presentato dagli stessi proprietari del fondo sulle dune, dalla Torre Paola srl e da Giuliana Tagliaferri.

L’ordinanza riguardava beni mobili, arredi e manufatti temporanei, come cassapanche, tavoli e contenitori in legno per i rifiuti, spogliatoi realizzati con teli di iuta e canne di bambù, bagni chimici, frigoriferi, incannucciate e altri oggetti utilizzati dall’attività di affitta-sdraio.

Tutti interventi, come sostenuto dai ricorrenti e ora anche dal Tribunale amministrativo, che riguardano nulla più che “meri arredi rimuovibili in ogni istante e non “opere” o “costruzioni” in senso proprio”.

Dunque “un’attività che non è preclusa né dalla normativa urbanistico-edilizia, né da quella vincolistica indicata dal Comune di Sabaudia nel provvedimento” impugnato, “stante l’inidoneità della posa di simili oggetti amovibili a determinare una modificazione dell’orografia della duna protetta ovvero, più in generale, una trasformazione del territorio vietata dalla normativa edilizia o paesaggistica, in difetto dei prescritti titoli autorizzativi”.