Quartiere Nicolosi, tutte le soluzioni messe in campo dal Comune

Quartiere Nicolosi, tutte le soluzioni messe in campo dal Comune

In relazione alla notizia sul bando “I luoghi del cuore Fai – X Censimento 2020” per il quartiere Nicolosi si precisa che l’Amministrazione ha più volte incontrato i rappresentanti del comitato di quartiere e che in più di un’occasione erano state illustrate le difficoltà operative legate a una eventuale partecipazione al bando.

Il bando, infatti, è rivolto ai proprietari dei beni per i quali si presentano i progetti di recupero, restauro e riqualificazione e il Comune non è proprietario di alcun immobile nell’area del Nicolosi.

Nel frattempo, l’Assessorato all’Urbanistica, in partnership con l’Ater di Latina, ha presentato un progetto nell’ambito del bando del Mit “Qualità dell’Abitare” per un importo di 9 milioni e 300mila euro (con il bando Fai invece il finanziamento sarebbe stato al massimo di 50mila euro), che prevede, tra le altre cose, la riqualificazione del quartiere in ottica smart city (videosorveglianza, illuminazione a led, wi-fi, ecc.) e un intervento di ristrutturazione sui 70 alloggi ancora di proprietà dell’Ater.

«A tutto questo – spiega l’Assessore al Decoro e ai Lavori Pubblici Emilio Ranieri – si aggiunge la prossima installazione di una nuova area giochi in via Grassi e il raddoppio, già in corso, dei pali dell’illuminazione su via Emanuele Filiberto che consentirà il miglioramento della viabilità principale che costeggia gli isolati del quartiere. Insomma, alla luce di questi fatti, penso che sia del tutto fuorviante parlare di disinteresse dell’Amministrazione nei confronti del Nicolosi».

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]