Regolamento TARI a Latina, più agevolazioni per famiglie e utenze non domestiche

Il Comune di Latina

Il Consiglio Comunale di Latina ha approvato le modifiche al regolamento TARI che introducono importanti novità sul fronte agevolazioni sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche (società, attività commerciali, aziende, ecc.). Per queste ultime verrà investito più di 1 milione e mezzo di euro per un bando che prevede, previa dichiarazione, una serie di riduzioni della parte variabile della tariffa in relazione al numero di giorni di chiusura provocati nel 2021 dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Nello specifico, è prevista:

  • riduzione del 20% se si è stati chiusi da 15 a 30 giorni;
  • riduzione del 35% se chiusi da 31 a 60 giorni;
  • riduzione del 60% se chiusi da 61 a 120 giorni;
  • riduzione del 70% se chiusi da 121 a 180 giorni;
  • riduzione del 80% se chiusi per più di 180 giorni.
Gianmarco Proietti, assessore del Comune di Latina

Ai fini della riduzione, per gli alberghi si contano i giorni di zona rossa o zona arancione.

Importanti novità anche per quanto riguarda le utenze domestiche, per le quali verranno investiti oltre 500mila euro. Al bando per accedere alle agevolazioni potranno partecipare molte più famiglie rispetto allo scorso anno poiché il limite massimo ISEE per presentare domanda passa da 8.265 euro a 15mila euro.

L’Assessore a Bilancio, Finanze e Tributi Gianmarco Proietti: “Stiamo facendo tutto il possibile per venire incontro alle utenze che hanno subìto la crisi economica causata dal Covid-19. Dopo la riduzione del 25% nel 2020 per tutte le utenze non domestiche chiuse nel lockdown, oggi il Consiglio ha votato un nuovo regolamento TARI calibrato proprio sulle necessità emerse in seguito alla pandemia. Stiamo investendo tutte le risorse possibili per aziende e famiglie affinché nessuno resti indietro”.

Lo ha reso noto l’ufficio stampa del Comune di Latina.