Fondi, il Tar dà ragione a Di Manno: entra in consiglio al posto di Peppe

Fondi, il Tar dà ragione a Di Manno: entra in consiglio al posto di Peppe

In foto Onorato Di Manno e Arcangelo Peppe

Il Tar del Lazio tramite la sezione di Latina ha deciso – e ridisegnato – il consiglio comunale di Fondi. L’ultimo eletto in seno alla maggioranza presieduta dal sindaco Beniamino Maschietto, non è Arcangelo Peppe della Lista Noi per Fondi, ma bensì un altro ex assessore, Onorato Di Manno di Forza Italia.

Proprio Di Manno aveva presentato ricorso insieme alla collega di partito Giorgia Salemme per quel seggio “sottratto” per possibile errore formale nell’aggregazione dei voti di lista.

C’è voluto del tempo, ma le cose sono state chiarite una volta per tutte e adesso Arcangelo Peppe deve lasciare il posto in consiglio comunale a Onorato Di Manno.

Da vedere, adesso, se l’assenza in consiglio di una componente della coalizione determinerà dei riequilibri anche in Giunta. Bisogna ricordare che, seppur non direttamente espressione della lista Noi per Fondi, l’assessore agli Affari Generali e al Demoanagrafico Santina Trani è in quota del gruppo di Peppe, essendone anche la moglie.

Visto l’accordo che da sempre vige negli ambienti di centrodestra fondano, dove hanno “diritto” ad una rappresentanza in giunta coloro che esprimono una rappresentanza in consiglio comunale, non è da escludere un possibile piccolo “rimpasto“.

Non sarebbe da escludere, in caso si liberi quel posto, che ad entrare sarebbe proprio l’altra ricorrente Giorgia Salemme che già ha svolto il ruolo di assessore nella giunta presieduta da Salvatore De Meo.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]