Castelforte, finanziata la riqualificazione del Giardino Belvedere

Castelforte, finanziata la riqualificazione del Giardino Belvedere

Castelforte è il primo classificato nella graduatoria del Bando del GAL Aurunci e Valle dei Santi relativo ad investimenti per la creazione, miglioramento o espansione di servizi di base locali per la popolazione rurale e ottiene un finanziamento di € 175.000

“Con questa importante misura di sostegno – dice il sindaco Giancarlo Cardillo – realizzeremo la riqualificazione del Parco polifunzionale ricreativo ‘Giardino Belvedere’ a Suio Terme. Questa è l’attenzione e la cura che abbiamo per il territorio, queste sono le cose per le quali lavoriamo e ci impegniamo a lavorare anche per il futuro. Noi viviamo di cose concrete e di progetti veri e condivisi. Le chiacchiere le lasciamo ai soliti noti che continuano a raccontare favole per bambini. Ma siamo adulti. Il loro tempo è finito da un pezzo. Intanto esprimo anche grande soddisfazione per il progetto che siamo riusciti a presentare e che la commissione di valutazione ha giudicato molto positivamente. Quando si lavora bene e lo si fa con professionalità e costanza – conclude il primo cittadino – i risultati arrivano”.

Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte

Ma cosa prevede il progetto? In particolare si tratta della realizzazione di aree ludiche negli spazi verdi provvisti di attrezzature per il gioco, funivia, altalena cestone, castello prateria, scivolo gioco ‘easy adventure’; realizzazione di pavimentazione con caratteristiche di ‘antitrauma resiliente atossica’; realizzazione di aree sportive con l’installazione di arrampicate, salto in alto; percorso attrezzato per la ginnastica ed il mantenimento fisico, sviluppato su una lunghezza variabile, lungo il quale si trovano le varie stazioni con gli esercizi; l’agility dog, sport cinofilo che consiste in un percorso ad ostacoli ispirato al percorso ippico, nel quale il cane deve affrontarli nell’ordine previsto, possibilmente senza ricevere penalità e nel minor tempo possibile.

Inoltre il progetto prevede la posa in opera di elementi di arredo delle aree come tavoli pic-nic, barbecue, portarifiuti, portabiciclette; la potatura di arbusti e cespugli consistente nel taglio della vegetazione vecchia e priva di vigore; l’installazione, in sostituzione di quella esistente ammalorata, di staccionata a croce di Sant’Andrea a delimitare la sponda del fiume Garigliano; il ripristino dei percorsi pedonali esistenti con stesso materiale naturale; la realizzazione di palestra all’aperto consistente in un percorso attrezzato per la ginnastica ed il mantenimento fisico, sviluppato su una lunghezza variabile, lungo il quale si trovano le varie stazioni con gli esercizi.

Ogni esercizio viene descritto da un’apposita tabella raffigurante l’attività da svolgere in modalità adeguata al livello di allenamento dell’utente, con testi, disegni e frecce che indicano la direzione della stazione successiva. “Si tratta, quindi, di un progetto molto importante per dare al Giardino Belvedere una sua propria connotazione di spazio fruibile da parte di quanti frequentano l’area termale”, sottolineano dall’amministrazione Cardillo. “L’opera andrà ad integrarsi con un altro progetto già finanziato e che consentirà di dotare Suio Terme di un’area polifunzionale, ricreativa, ludica attrezzata e in grado di accogliere anche manifestazioni e iniziative di vario genere, fra le quali gare di canoa o altri sport oltre che serate di intrattenimento e dove trascorrere il tempo libero”.

“Era da anni che si cercava di raggiungere questo obiettivo e adesso, finalmente, verrà concretizzato. E’ una risposta vera a bisogni veri”, aggiunge il sindaco. “Un’attenzione forte ad un’area del territorio comunale sulla quale puntiamo per lo sviluppo di una nuova economia capace di fare da volano anche al rilancio della nostra area termale e dei centri storici”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]