Torna a Cori dopo centinaia di anni il Liber Baptizatorum di Santa Maria della Pietà

Torna a Cori dopo centinaia di anni il Liber Baptizatorum di Santa Maria della Pietà

Lunedì scorso il Comune di Amelia (TR) ha restituito alla comunità di Cori il Liber Baptizatorum (libro dei battesimi) del 1549-1569, già appartenuto alla parrocchia di Santa Maria della Pietà. Restano un mistero le vicende secolari che hanno consentito al prezioso registro di essere costudito nell’archivio storico di Amelia. Quello che è certo è che il lavoro attento di catalogazione del vasto patrimonio archivistico ivi conservato, coordinato dal responsabile del servizio dott. Riccardo Passagrilli, ha consentito alla comunità di Cori di tornare in possesso, dopo secoli, del suo più antico registro.

Un’importante sinergia tra istituzioni che ha ricevuto il plauso degli organi ministeriali coinvolti e che certamente proseguirà nel tempo con una cerimonia più ufficiale.

Don Angelo e il sindaco De Lillis

Ringrazio don Angelo Buonaiuto, amministratore della parrocchia di Santa Maria della Pietà, al quale il registro è stato formalmente consegnato – ha detto l’assessore alla Cultura di Amelia, Federica Proietti -. Questa vicenda ci ricorda l’importanza della tutela e della conservazione dei nostri beni culturali ed in particolare dei nostri archivi storici scrigni e custodi del nostro passato”.

Una bella giornata per la nostra comunità – il commento soddisfatto del sindaco di Cori, Mauro De Lillis – un’emozione sfogliare queste pagine. Torna a Cori un oggetto prezioso dal punto di vista storico e che sarà utile, a ricercatori e non, per stilare alberi genealogici familiari, ricostruire il passato, la storia degli antenati, le proprie origini. Grazie al Comune di Amelia e a don Angelo”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]