Mobbing con vittima Giulia Schiff, archiviata l’inchiesta

Mobbing con vittima Giulia Schiff, archiviata l’inchiesta

Archiviata l’inchiesta della Procura militare di Napoli sugli episodi di mobbing denunciati dall’ex pilota Giulia Schiff.

La 21enne di Mira, in provincia di Venezia, ha sostenuto di di essere stata vittima di ingiuria ad inferiore, diffamazione militare aggravata, insubordinazione e minaccia ad inferiore aggravata dopo aver denunciato degli atti di nonnismo facendo finire a giudizio, davanti al Tribunale militare di Roma e davanti al Tribunale di Latina, otto sergenti del 70esimo Stormo dell’Aeronautica di Latina.

Vicende precedenti l’espulsione della giovane dall’Arma Azzurra, considerata sempre da lei una ritorsione per non aver taciuto delle violenze che avrebbe subito appunto durante una sorta di battesimo del volo a Latina.

Il gip del Tribunale militare di Napoli, Andrea Cruciani, ha però emesso un’ordinanza di archiviazione per i quattro militari indagati.

Il giudice ha sostenuto che vi è una “fumosità del quadro indiziario” e che le ulteriori indagini chieste dall’avvocato Massimiliano Strampelli, difensore di Giulia Schiff, “non potrebbero apportare alcun contributo investigativo e probatorio utile alla prosecuzione delle indagini, atteso che la notizia di reato è comunque da ritenersi infondata, con conseguente accoglimento della richiesta di archiviazione”.

Più nello specifico, l’ex pilota ha denunciato di aver subito, presso l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli, un “trattamento immotivatamente ostile” come mobbing, intimidazioni e persecuzioni da parte di paricorso e di ufficiali superiori, che la stessa ha ricondotto al presunto clima ostile che si sarebbe creato intorno a lei dopo i fatti del battesimo del volo del 2018 presso la scuola di volo di Latina.

Ma per il gip vi è un “quadro complessivo di assoluta inconsistenza delle accuse mosse agli indagati” nonostante la “prolifica e pressante ricerca di materiale indiziante tramite registrazione delle conversazioni telefoniche ed in presenza con i colleghi militari da parte” di Giulia Schiff “nonché la puntuale e meticolosa attività investigativa coordinata dal pm”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]