Maggioranza fa mancare il numero legale, interviene l’opposizione

Maggioranza fa mancare il numero legale, interviene l’opposizione

Consiglio comunale fiume, dopo la seduta intervengono le forze di opposizione con una nota congiunta. ” Dopo sei ore di discussione e cinque punti affrontati rispetto agli otto presenti nell’Ordine del Giorno, la seduta di Consiglio Comunale di Fondi di Giovedì 20 Maggio 2021, espressamente richiesta dalle forze consiliari di Opposizione, è stata sciolta dal Segretario Generale a causa dell’appurata assenza del numero legale.

La maggioranza consiliare che sostiene il Sindaco Maschietto ha, infatti, lasciato l’aula virtuale della piattaforma su cui si svolgevano i lavori della massima assise facendo venire meno i numeri per consentire il proseguimento della discussione e la votazione relativa al sesto punto in calendario, ovvero la Mozione promossa dal Consigliere Venditti dal titolo “17 Maggio giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Una panchina arcobaleno anche a Fondi per sensibilizzare.”

L’accaduto rappresenta una triste pagina per la Politica cittadina. Un episodio, che ci auguriamo resti tale, che sicuramente non contribuisce a rinsaldare il rapporto tra i Cittadini e le Istituzioni, per di più verificatosi in occasione della discussione circa tematiche di forte attualità e grande sensibilità.
L’evidente insofferenza dimostrata a più riprese dai rappresentanti della maggioranza e dallo stesso primo cittadino, in particolare ogni qual volta dai banchi dell’Opposizione si presentino interpellanze ed interrogazioni, è sfociata giovedì nell’abbandono dell’aula. Probabilmente le proposte, le mozioni, i quesiti posti dalle forze alternative all’attuale compagine di governo, infastidiscono non poco Maschietto e la sua maggioranza.

I Consiglieri Comunali Cardinale, Ciccone, Lippa, Marcucci, Parisella, Venditti e Vocella chiedono ufficialmente rispetto per il ruolo e l’importanza che riveste il Consiglio Comunale, ma soprattutto nei confronti dei Cittadini che attendono risposte e si aspettano dalla classe dirigente esempi di tutt’altro tenore. Quella andata in scena ieri non è stata certo una lezione di democrazia, ma solo l’ennesima dimostrazione dell’insofferenza della maggioranza alle regole democratiche ed al confronto con le forze di Opposizione nelle assemblee elettive. I Consiglieri Comunali Cardinale Franco, Ciccone Francesco, Lippa Tiziana, Marcucci Stefano, Parisella Luigi, Venditti Salvatore e Vocella Luigi

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]