Videosorveglianza, botta e risposta tra associazioni e Comune

Videosorveglianza, botta e risposta tra associazioni e Comune

E’ polemica a Sabaudia sul sistema di videosorveglianza tra associazioni e Comune di Sabaudia questa volta per il collegamento con la caserma dei Carabinieri.

L’intervento delle associazioni “Città Nuova” e “Scegli Sabaudia” : “Le Associazioni cittadine Città Nuova e Scegli Sabaudia negli ultimi mesi avevano più volte evidenziato la necessità di trasferire le immagini del sistema di videosorveglianza, ora visibili soltanto presso la sede della Polizia Locale, alla Stazione dei Carabinieri, allo scopo di estendere il tempo di presidio in presenza dell’ intera rete e consentire anche all’Arma di poter operare in tempo reale al verificarsi di eventi significativi per l’ordine e la sicurezza pubblica. Le Associazioni rilevano ora, con soddisfazione, che l’Amministrazione Comunale, nel recepire le sollecitazioni ricevute, ha incaricato Ditta specializzata di dare corso agli interventi tecnici per trasferire la visione del circuito delle telecamere anche alla Stazione dei Carabinieri, accrescendo così le possibilità operative per prevenire e reprimere ogni forma di illecito che dovesse verificarsi. Città Nuova e Scegli Sabaudia evidenziano anche come l’adozione del provvedimento consentirà finalmente di ottimizzare il controllo del territorio durante la stagione estiva, con positivi riflessi per la sicurezza di cittadini e turisti. Le Associazioni auspicano che entro breve la rete di videosorveglianza nel Centro di Sabaudia, nelle periferie e, soprattutto, nei Borghi venga incrementata, per fornire risposte adeguate alle molteplici richieste di maggiore Sicurezza formulate in questi anni, più volte, da imprenditori, operatori economici e cittadini”.

La replica del Comune di Sabaudia: “Leggiamo online che grazie alle sollecitazioni di alcune associazioni politiche di Sabaudia, l’Amministrazione comunale ha avviato la procedura per trasferire la visione del circuito delle telecamere installate in città anche alla Stazione dei Carabinieri. Nel rispetto di chi da quattro anni lavora all’implementazione del sistema di videosorveglianza del territorio, non è accettabile che si cerchi di mettersi in mostra mediaticamente prendendosi i meriti del lavoro degli altri, soprattutto se sono gli stessi che prima hanno criticato aspramente il sistema di videosorveglianza e che provano ad ostacolare gli investimenti sulla Città – commenta la Maggioranza – Ancora una volta si dimostra che c’è chi è in grado di fare qualcosa per Sabaudia, e chi invece, pensa di prendersi in merito delle idee degli altri. Siamo aperti a suggerimenti e a nuove idee, ma in questo caso ci sono già atti che dimostrano come dal 2020 sia iniziato questo iter”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]