Castelforte, è scontro in consiglio sui debiti fuori bilancio

Castelforte, è scontro in consiglio sui debiti fuori bilancio

Debiti fuori bilancio è polemica dopo l’ultimo consiglio comunale. Leggiamo e pubblichiamo a riguardo, l’intervento del consigliere comunale Michele Saltarelli. “Nell’ultimo Consiglio Comunale – commenta –  ho dovuto stigmatizzare ancora una volta il comportamento del Sindaco Cardillo per l’assenza di trasparenza e di rispetto dei diritti dei Consiglieri Comunali per la mancata risposta ad una quarantina di interrogazioni presentate ed in particolare a quelle riguardanti la chiusura del ponte Maiano e l’approvazione definitiva delle integrazioni delle Norme Tecniche di Attuazione del PRG adottate dal Consiglio nel mese di Luglio 2020.

La celerità e il rispetto dei tempi non sono proprio il forte di questa Amministrazione. Anche il bilancio 2021-2023 , che peraltro riguarda quasi interamente l’attività della prossima Amministrazione , essendo quella attuale del Sindaco Cardillo arrivata ormai al capolinea , così come negli anni scorsi , è stato redatto in modo incauto e irresponsabile tanto che nel 2020 ha addirittura causato la chiusura dell’esercizio con un disavanzo di amministrazione di Euro 245.395,00, e ciò comporterà nefaste conseguenze finanziarie per l’Ente.

Una nota dolente di questo bilancio è quella di continuare ad ignorare la quantificazione , il riconoscimento e il ripianamento dei notevoli debiti fuori bilancio esistenti , causati tutti dall’attuale Amministrazione, derivanti da centinaia di fatture , prive di impegno di spesa , relative a consumi elettrici degli anni 2017,2018 e 2019 , ammontanti complessivamente ,compreso le quote annuali dovute alla Comunità Montana per diversi tempo non pagate , ad oltre Euro 350.000,00.

Una situazione che si trascina nel disinteresse generale già da più di qualche anno nonostante le segnalazioni da me fatte in proposito ripetutamente con dichiarazioni di voto in sede di approvazione del Bilancio e del Rendiconto e con le interrogazioni presentate. Questo grave stato delle cose è stato dichiarato e comunicato più volte dal Responsabile dell’Area Economico Finanziaria e dal Revisore dei Conti , che nel parere espresso in merito al Bilancio 2021 , ha sollecitato ancora una volta l’Ente a quantificare senza ulteriore indugio l’ammontare di tutte le eventuali posizioni di debito relative all’anno 2019 e precedenti , non solo , ma a ricondurle ,attraverso il riconoscimento del debito , nella contabilità dell’anno 2021 al fine di evitare il cagionamento di danni di natura economica al Comune di Castelforte e quindi di riflesso alla cittadinanza tutta.

Di fronte ad una situazione finanziaria dell’Ente a dir poco preoccupante se non disastrosa , anche per il continuo e progressivo lievitare degli interessi e delle spese, stupisce e sconcerta la superficialità e la irresponsabilità dimostrata dall’Amministrazione negli ultimi due anni.Infatti , consapevolmente , non ha preso in considerazione le criticità e le problematiche economiche esistenti segnalate causate anche dall’ingiustificabile ritardo,ormai di oltre un anno e mezzo, con cui non viene portato a termine il controllo ‘ in corso ‘ delle innanzi dette fatture 2019 e precedenti da parte del Responsabile dell’Area PGT. Contribuiscono a peggiorare ulteriormente la situazione economica dell’Ente alcune previsioni non veritiere , attendibili e realizzabili fatte nel bilancio approvato .

Sono evidenti e più eclatanti tra di esse nelle entrate quella per la concessione di loculi di complessivi oltre 700.000,00 euro e tra le spese quelle per fronteggiare i debiti fuori bilancio e il costo del servizio raccolta e smaltimento rifiuti solidi urbani assolutamente insufficienti rispetto alle effettive e reali necessità. Altrettanto deludente e fallimentare è stata la gestione politica e amministrativa posta in essere per la realizzazione delle opere inserite nel Piano Annuale delle OO.PP dell’anno 2021 in quanto la maggior parte di esse ,anche se da tanto tempo già finanziate , vengono da anni sistematicamente riproposte l’anno successivo perché non appaltate nel corso dell’esercizio tanto da essere diventate una vera e propria presa in giro per i cittadini . Esse ormai dovranno tutte essere realizzate dalla prossima Amministrazione che mi auguro diversa , efficiente e rispettosa delle norme e regole contabili.
Nel vuoto è caduto anche l’invito da me fatto durante l’ultimo Consiglio Comunale ai Consiglieri presenti di valutare bene e con molta attenzione le anomalie e le carenze del bilancio proposto prima di assumere con il proprio voto la responsabilità di cagionare possibili e probabili danni di natura economica alla cittadinanza come paventato anche dal Revisore dei Conti”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]