Rapine col machete, arriva l’assoluzione per i due pontini

Rapine col machete, arriva l’assoluzione per i due pontini

Sono trascorsi oltre cinque anni dalle rapine in serie messe a segno dalla cosiddetta banda del machete.

I rapinatori si presentavano nei supermercati armati e facevano razzìa.

Un incubo durato alcuni mesi tra le province di Latina e Frosinone.

Per i colpi messi a segno nel capoluogo ciociaro è però ora arrivata l’assoluzione per i due pontini imputati.

Il Tribunale di Frosinone ha infatti assolto Pino De Paolis, di Sonnino, e Luigi D’Alessio, di Priverno, difesi dagli avvocati Alessandro Farau e Valentina Bongiovanni.

D’Alessio era accusato di due rapine, compiute il 13 e il 30 gennaio 2016 al supermercato Gecop di Frosinone e De Paolis soltanto di quella del 30 gennaio.

Per i due il pm aveva chiesto rispettivamente 7 e 6 anni di reclusione.

I rapinatori avevano però agito col volto travisato e nel corso delle indagini è mancato un riconoscimento effettivo.

I tabulati delle intercettazioni e i sequestri di alcuni abiti non sono bastati per accertare che ad agire fossero stati effettivamente i due imputati.

E per loro è così arrivata l’assoluzione.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]