Trapiantati di rene, parte da Fondi la nuova fase di crescita dell’associazione nazionale

“Abbiamo coronato un obiettivo perseguito da almeno 10 anni. Finalmente, dopo tanto tempo, grazie alla generosità di alcune persone abbiamo una sede ufficiale”. Giuseppe Iacovelli, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Trapiantati di Rene (ANTR) è visibilmente emozionato nell’annunciare l’inaugurazione della nuova sede fondana dell’organizzazione. Domenica 9 maggio l’evento speciale, alla presenza dei numerosi soci dell’associazione e del sindaco di Fondi, Beniamino Maschietto e dell’assessore ai Servizi sociali, Sonia Notarberardino.

“Il dono della vita e il dono dell’amicizia, quella che ho io in particolare con Giuseppe, devono camminare di pari passo – ha detto il sindaco durante al breve cerimonia di inaugurazione dei locali in via Sorgente Vetruvio, 9 – ed è quello che è successo tra lui e me. Come sindaco, ma prima ancora come medico, auspico da sempre che maturi nelle coscienze di tutti la possibilità in qualsiasi momento della vita di poter donare. Che sia un organo, una trasfusione o qualunque atto del genere tra madre e figlio, tra fratelli o anche senza conoscersi come accade in molti casi, è sempre un atto speciale. Fa onore quindi a Iacovelli e ai soci dell’ANTR l’attività comunicare e sensibilizzare verso questi concetti”.


Parole di ammirazione per il lavoro svolto in questi anni dall’ANTR sono arrivate anche dall’assessore Sonia Notarberardino. “Sono davvero contenta per questo evento, conosco Giuseppe da tanti anni e il suo impegno sul territorio e la collaborazione con alcuni luminari della medicina in Italia hanno fatto sì che potesse portare in porto questo progetto. So che la settimana prossima ci sarà una inaugurazione anche a Foggia e in molte altre città, come Salerno, Frosinone, L’Aquila, Pescara. Come assessore ai Servizi sociali sarò sempre al loro fianco, e spero che da oggi possa nascere una collaborazione più stretta e proficua con l’associazione”.

Visibilmente emozionati anche Roberta D’Angelis e Massimiliano Piccione, la giovane coppia fondana che ha consesso l’utilizzo in forma gratuita dell’immobile, presenti anche loro alla cerimonia e debitamente ringraziati da Giuseppe Iacovelli e dai rappresentanti dell’AIDO (Associazione Italiana Donatori Organi), che vedranno nei locali di via un punto ufficiale anche per la loro attività.