Hub vaccinale di Gaeta, il segretario PD Moscardelli risponde al consigliere Simeone

Hub vaccinale di Gaeta, il segretario PD Moscardelli risponde al consigliere Simeone

Sul tema strumentalizzazione politica in relazione alla pandemia il consigliere regionale Simeone ci offre un’altra perla. L’occasione stavolta è l’intervento sull’hub vaccinale di Gaeta. Il consigliere tuona sui ritardi Asl e scrive a Zingaretti e alla Asl perché recuperi subito il personale per aprire il centro.

Peccato che il suo intervento sia fuori luogo, sbagliato ed inopportuno”.

E’ quanto afferma in una nota il segretario provinciale del Partito Democratico di Latina, Claudio Moscardelli.

“La Asl di Latina si è preoccupata di organizzare nuovi centri vaccinali tra cui Gaeta. La Asl ha preso contatto con il Comune e ha proposto di organizzare il centro  prevedendo anche l’eventuale collaborazione con la Croce Rossa per la gestione.
I locali messi a disposizione dal Comune non sono utilizzabili almeno fino alla fine di giugno in quanto occupati per altre attività e perché ci sono problemi di parcheggio tanto è vero che si sta lavorando per la realizzazione di posti auto con tempi che fanno prevedere la fine di giugno come termine per approntare il tutto e dal primo luglio salvo imprevisti si potrebbero avere i locali disponibili.

Che senso ha allora l’intervento del Consigliere Simeone? Vuole come al solito speculare sulla pandemia e dare l’idea ai cittadini che grazie a lui la Asl si muova per contrastare la pandemia. Niente di più falso. Ha solo messo in fila una serie di iniziative tutte irrispettose del lavoro prezioso degli operatori sanitari di cui non ha considerazione e ha approntato interventi tesi a strumentalizzare problemi per trarne un lucro politico.

Da ultimo prova ad intimidire la nuova DG Silvia Cavalli con la sperimentata tecnica di inondare la ASL di richieste di spiegazione che hanno il solo scopo di creare pressione , facendo perdere tempo agli uffici. Ufficialmente usa bastone e carota. Non è riuscito ad intimidire il dottor Casati e ora prova di nuovo con la dottoressa Cavalli.

Auspichiamo che smetta con questo sistema ma sappiamo che è speranza vana”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]