Tentata concussione e falso, condannato un poliziotto

Tentata concussione e falso, condannato un poliziotto

Accusato di tentata concussione e falso, un poliziotto del commissariato di Fondi è stato condannato dal Tribunale di Latina a tre anni e mezzo di reclusione.

Secondo gli inquirenti, l’assistente capo imputato, in servizio presso le volanti, avrebbe cercato di costringere un artigiano a fargli dei lavori, uno sportello in alluminio, del valore di 1.500 euro, al prezzo di 500 euro.

Davanti al rifiuto dell’artigiano, il poliziotto, sempre per l’accusa, avrebbe quindi iniziato a compiere nei confronti della presunta vittima controlli stradali pretestuosi.

Nel corso del processo diverse le testimonianze in contrasto con l’ipotesi accusatoria, ma il Tribunale, convinto della colpevolezza del poliziotto, ha deciso per la condanna.

L’avvocato Giulio Mastrobattista dovrà ora attendere il deposito delle motivazioni della sentenza, ma il ricorso in appello sembra scontato.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]