Piano vaccinale Covid-19, il punto dopo la visita dell’assessore D’Amato

Piano vaccinale Covid-19, il punto dopo la visita dell’assessore D’Amato

L’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, accompagnato dalla Direttrice Generale dell’Asl Latina, Dott.ssa Silvia Cavalli , ha visitato questa mattina l’Ospedale S.M. Goretti e i Centri Vaccinali di Latina. Presenti anche il Sindaco di Latina Dott. Damiano Coletta, il Prefetto Maurizio Falco e i Consiglieri Regionali.

L’ Assessore D’Amato ha avuto occasione di verificare l’organizzazione dei servizi sanitari messi a punto per migliorare l’accoglienza ai pazienti Covid positivi, come la Tensostruttura presso l’ospedale S.M. Goretti di Latina, dove sostano i pazienti che attendono di essere ricoverati in ospedale, e i diversi Centri vaccinali, tra cui il Centro di viale Vittorio Veneto, ampliato grazie agli spazi messi a disposizione dal Comune di Latina.

L’Assessore regionale alla salute ha rivolto un sentito ringraziamento agli operatori sanitari per l’impegno che da mesi stanno mettendo nella lotta al Covid19 e ha espresso soddisfazione nel ricordare che il Lazio è tra le regioni più virtuose per le attività di vaccinazione già eseguite. Ha anticipato gli ultimi indici Rt che sono in diminuzione a 0,79, anche se resta ancora elevata la pressione sulle Terapie intensive, altro parametro rilevante per il CTS. Per questo ha anche esortato ad andare avanti nel perseguire gli obiettivi del Piano vaccinale, infatti a Latina si sono quasi raggiunte le 100mila vaccinazioni, per poter presto arrivare a ridurre le limitazioni imposte dalla pandemia.

L’obiettivo prioritario del Piano vaccinale è raggiungere la più ampia copertura dei cittadini over 80 e over 70, nonché dei pazienti estremamente vulnerabili.

E’ stato, inoltre, sottolineato il beneficio dei vaccini a disposizione della popolazione e del remoto rischio di eventi avversi, e evidenziata la necessità di potenziare ancor di più le attività del Piano vaccinale, con il contributo di tutti, coinvolgendo tutti i professionisti sanitari, a partire dai Medici di Medicina Generale.

La Direttrice Generale dell’Asl Latina, Dott.ssa Silvia Cavalli ha accompagnato l’Assessore D’Amato presso la struttura del Polo Fieristico di Latina (ex Rossi Sud) in valutazione per l’eventuale apertura di un nuovo HUB vaccinale, dove si potrebbero vaccinare anche le categorie più giovani, sotto i 60 anni.

A seguito dei cluster presenti nella provincia di Latina, che hanno visto fortemente coinvolti la Comunità indiana e alcuni istituti scolastici, è stato raddoppiato lo sforzo dell’Azienda sanitaria volto a rafforzare la campagna vaccinale: fino a ieri sono state eseguite 91.537 vaccinazioni, con una media giornaliera che migliora, passando dalle 1.119 della settimana che va dal 1 al 7 marzo alle
2.560 vaccinazioni eseguite nella sola giornata di ieri 15 aprile.

Sul fronte della Prevenzione l’ASL Latina prosegue con attività di contact tracing, tra cui il lavoro di continuo tracciamento dei casi e delle iniziative avviate in stretto coordinamento con la Prefettura, i Comuni e le Forze dell’Ordine; nonché con l’effettuazione dei Tamponi, in questa settimana ne sono stati eseguiti 5355, di cui 1360 nelle Scuole.

Tra le varie informazioni l’assessore D’Amato ha anche annunciato che la giunta Regionale ha appena provveduto a destinare 79 ecografi all’ASL di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]