Poche le vaccinazioni fatte nell’Asl di Latina dai medici di famiglia

Da oltre un mese nella campagna vaccinale sono stati coinvolti anche i medici di base, che vengono retribuiti per tale attività e che ricevono anche contributi per adeguare gli studi.

A quanto pare però, nonostante ora sarebbe stato risolto pure il problema delle forniture dei vaccini, nell’Asl di Latina il sistema non decolla.


Su circa 400 medici di famiglia, a dare disponibilità per tale attività a favore dei loro pazienti sono stati circa la metà e le vaccinazioni effettuate quotidianamente dai medici di famiglia sono poche.

Il 12 aprile ad esempio, che è l’ultimo dato disponibile, in provincia di Latina sono state effettuate 1.479 vaccinazioni, ma i medici di medicina generale ne hanno effettuate soltanto 54: 38 con Pfizer e 16 con AstraZeneca.

Qualcosa non sta andando per il verso giusto e sembra appunto risolto anche il problema della fornitura di dosi, inizialmente lamentato da quei medici di famiglia particolarmente attivi invece nella campagna vaccinale.

Sempre per fare un esempio, infatti, guardando al dato del 3 aprile, mentre a Latina i medici di base hanno effettuato un totale di 69 vaccinazioni, a Frosinone ne hanno effettuate 777 e nell’Asl Roma5 804.