“Strada della Rosa, pericoli e disservizi”, Forza Italia punta il dito contro l’Amministrazione

“Strada della Rosa, pericoli e disservizi”, Forza Italia punta il dito contro l’Amministrazione

Il rifacimento del manto stradale di Strada della Rosa è stato fiore all’occhiello dell’amministrazione Coletta durante l’ultimo anno del suo mandato a sindaco della città di Latina. Passati alcuni mesi, però, tra i residenti emergono le prime problematiche. Un lavoro frettoloso e, visti i risultati, più per propagandistico che per altro”.

Esordisce così, in una nota, Luca Palmegiani di Forza Italia Latina.

Strada della Rosa da una semplice strada secondaria, negli ultimi anni, è diventata un’arteria fondamentale che collega il centro della città ai quartieri periferici. Il numero di auto-vettore che circola su questa strada è esponenzialmente aumentato ed è stato necessario quindi un completo rifacimento del manto stradale, diventato ormai impraticabile e pericoloso. L’amministrazione comunale, dopo tanti annunci, ha completato l’opera vantandosi di aver fatto l’impossibile.

Luca Palmegiani

Dopo solo alcuni mesi però emergono le prime criticità. Strada della Rosa, infatti, viene ad oggi molto utilizzata anche dagli automezzi per il trasporto che, dalla zona industriale di Tor Tre Ponti/Stazione di Latina devono raggiungere le aree nord-occidentali della città. Dopo un sopralluogo effettuato in quest’area e parlando con alcuni residenti sono emersi dei retroscena alquanto preoccupanti.

L’installazione dei dossi artificiali, per impedire che diventasse una pista da corsa, non ha tenuto conto di alcune variabili che rischiano di creare dannose problematiche a chi ha un’abitazione adiacente a questi. Ogni qual volta che passa un mezzo (a maggior ragione quelli di cilindrata maggiore) chi risiede nell’area circostante avverte dei rumori simili a delle scosse di terremoto. Questo perché, quando vennero installati questi dossi, non si è tenuto conto del sistema fognario sottostante la strada.

Addirittura, sulle pareti di alcune abitazioni, sono comparse grandi crepe che rischiano di causare danni ancora maggiori. Tutto ciò unito al fatto che, se si guarda con occhio vigile, dopo solo pochi mesi dalla riapertura, si possono già notare le radici degli alberi che stanno rialzando il ciglio della strada creando un pericoloso sali-scendi. La sicurezza dei cittadini deve essere il fine principale dell’agire politico. Questa amministrazione, con la sua scarsa capacità amministrativa e la sua superficialità, rischia di causare dei danni inimmaginabili. I cittadini di Strada della Rosa meritano rispetto e serietà.

Urge un intervento di normalizzazione della situazione, di sistemazione definitiva dei dossi (in modo tale da non risultare dei generatori di terremoti superficiali) e un rifacimento completo ed effettivo del manto stradale che possa garantire sicurezza agli abitanti di Latina. Mi rimane difficile pensare però che LBC sia in grado di realizzare tutto ciò, l’occasione l’ha avuta e si sono visti i risultati. Mi auguro quindi che chi, dopo Coletta, prenderà in mano le redini della città metta tra i primi punti del suo mandato un serio intervento non solo su Viale della Rosa ma su tante strade cittadine (Via Nascosa ad esempio) che rappresentano un serio pericolo per la salute dei cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]