Il Comune di Fondi “spegne” le piazze per “m’illumino di meno”

Il Comune di Fondi “spegne” le piazze per “m’illumino di meno”

Anche quest’anno il Comune di Fondi aderisce a “Mi illumino di meno”, la Giornata del risparmio energetico e degli stili di vita sostenibili lanciata da Caterpillar e Radio 2 nel 2005 e, a distanza di 16 anni, sempre più sentita.

Venerdì 26 marzo, luci spente in Piazza Municipio e in Piazza Alcide De Gasperi a partire dalle 19:30. Resterà invece illuminato di giallo, e sarà ancora più visibile nell’oscurità della notte, il Castello di Fondi che da sabato 20 marzo ha assunto i colori della prevenzione nella cura dell’endometriosi.

Il sindaco Beniamino Maschietto e l’assessore all’Ambiente Fabrizio Macaro hanno inoltre scritto una lettera ai dirigenti scolastici di tutti gli istituti della città per invitare i docenti a promuovere in Dad argomenti dedicati al tema dell’anno, il “Salto di Specie”. Cosa si intende con questa espressione?

Per dare una risposta i promotori della campagna hanno utilizzato le parole del presidente della Commissione Europea Ursula Von der Leyen.

«Il 2021 – ha detto la numero uno dell’organo esecutivo europeo – sarà l’anno del cambiamento per il nostro pianeta».

«Con un salto di specie, da un pipistrello a un pangolino, dal pangolino all’uomo, un virus ha messo in ginocchio la specie umana. – spiegano i promotori – Abbiamo capito quanto siamo fragili, drammaticamente interconnessi, quanto abbiamo logorato il mondo in cui viviamo mettendolo in pericolo. Abbiamo fatto noi, la specie umana, da trampolino per questo salto di specie: pipistrello e pangolino stavano da millenni in equilibrio in una foresta tropicale. Adesso tocca alla specie umana fare un salto di specie, un’evoluzione green nel nostro modo di abitare il pianeta».

Nella stessa lettera è stato inoltre chiesto agli istituti di promuovere e commentare, con le stesse modalità, il decalogo della campagna “Mi illumino di meno”.

«Ridurre gli sprechi alimentari, lasciare l’auto a casa per andare al lavoro in bici, ridurre e differenziare i rifiuti o fare dei sacrifici economici per ristrutturare casa coibentando un tetto o inserendo un cappotto termico – commenta l’assessore all’Ambiente Fabrizio Macaro – ci sono mille modi per fare un “Salto di Specie”. Promuovere queste riflessioni tra la popolazione e nelle scuole è di vitale importanza affinché, citando Ursula Von der Leyen, il cambiamento avvenga in positivo».

«Quella di oggi – conclude il sindaco – è un’iniziativa simbolica che però consegue a molte altre politiche concrete come la piantumazione degli alberi o l’attenzione alla differenziazione dei rifiuti che vede la nostra città tra le migliori del Lazio. Sono certo, inoltre, che dalle scuole nasceranno profonde riflessioni e mi dispiace non poter vivere questo momento con i bambini e con i ragazzi che si dimostrano sempre particolarmente sensibili alle tematiche ambientali».

Il decalogo di M’illumino di Meno per il risparmio energetico e per uno stile di vita sostenibile

1. spegnere le luci quando non servono.
2. spegnere e non lasciare in stand by gli apparecchi elettronici.
3. sbrinare frequentemente il frigorifero; tenere la serpentina pulita e distanziata dal muro in modo che possa circolare l’aria.
4. mettere il coperchio sulle pentole quando si bolle l’acqua ed evitare sempre che la fiamma sia più ampia del fondo della pentola.
5. se si ha troppo caldo abbassare i termosifoni invece di aprire le finestre.
6. ridurre gli spifferi degli infissi riempiendoli di materiale che non lascia passare aria.
7. utilizzare le tende per creare intercapedini davanti ai vetri, gli infissi, le porte esterne.
8. non lasciare tende chiuse davanti ai termosifoni.
9. inserire apposite pellicole isolanti e riflettenti tra i muri esterni e i termosifoni.
10. utilizzare l’automobile il meno possibile, condividerla con chi fa lo stesso tragitto. Utilizzare la bicicletta per gli spostamenti in città.
+1 Pianta un albero o una pianta

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]