Spaccio di droga, i due fratelli arrestati condannati e liberati

Spaccio di droga, i due fratelli arrestati condannati e liberati

Liberi i due fratelli di Formia arrestati nello scorso fine settimana dai carabinieri di Cellole, con l’accusa di spaccio di droga e oltraggio a pubblico ufficiale.

I due sabato avevano seminato il panico tra le strade del centro campano fino a Piedimonte ed erano stati trovati in possesso di 3 grammi di cocaina.

Per sfuggire ai controlli dei militari, i due fratelli si erano abbandonati a una folle fuga, terminata con l’impatto della propria autovettura contro il muro di un palazzo, nel comune di Piedimonte, dopo aver percorso oltre 10 chilometri, mettendo in pericolo la vita di bambini e pedoni, compresa una giovane donna incinta colta da malore.

Ieri mattina, presso il Tribunale Sammaritano, si è svolta la convalida dell’arresto e il processo per direttissima.

Convalidato l’arresto, i due formiani hanno scelto di farsi processare con rito abbreviato e, a fronte delle richieste del pm di condanne a un anno e mezzo di reclusione per il 28enne, pregiudicato, e a un anno e quattro mesi per il 23enne, gli imputati sono stati condannati rispettivamente a un anno e due mesi e a un anno di reclusione, con sospensione condizionale della pena.

Il Tribunale, accogliendo le richieste dell’avvocato difensore Vincenzo Macari, ha poi rimesso i due giovani in libertà, disponendo soltanto l’obbligo di dimora nel Comune di Formia per il 28enne.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]