Pallamano, vittoria di prestigio a Trieste per i ragazzi dell’HC Fondi

Pallamano, vittoria di prestigio a Trieste per i ragazzi dell’HC Fondi

Prima gioia stagionale fuori casa per l’HC Banca Popolare di Fondi che, al termine di una gara emozionante e colma di colpi di scena, espugna il Tempio della pallamano italiana, il Pala Chiarbola di Trieste (24-25 il risultato finale), dal quale qualche settimana fa la quotata Raimond Sassari usciva sconfitta.

La formazione fondana, che arrivava in terra giuliana senza capitan D’Ettorre e Zizzo, scendeva in campo con la giusta grinta e determinazione. Mister Giacinto De Santis, dal primo minuto, schierava il croato Vulić in posizione centrale e ai suoi lati gli ultimi due arrivati in casa rossoblù: Marquez a sinistra, Matha’ a destra. Sin da subito, nonostante le due squadre sembravano risentire la mancanza di gioco di tre settimane, la gara era molto vivace e dura dal punto di vista fisico e, soprattutto, mentale. Oltre le già citate assenze, anche Arena scendeva in campo solo per pochi minuti a causa di un attacco intestinale che lo debilitava a pochi minuti dall’inizio del match.

Nonostante ciò, Cascone e compagni erano bravi nel difendere con buona intensità aiutando molto il portiere Voliuvach, il quale si faceva trovare sempre pronto. Mister De Santis faceva ampie rotazioni di tutti i ragazzi del gruppo a disposizione e ben nove di essi andava in marcatura. Con tanta caparbietà e concentrazione i fondani costruivano questa bellissima vittoria cercata sin dal post gara contro il Teamnetwork Albatro.

“È stata una partita intensa sotto tutti i punti di vistaha dichiarato a fine gara il tecnico fondano -. Il Trieste, team con grandi giocatori e con l’innesto di Milovic lo è ancor di più, è un’ottima squadra e vincere al Pala Chiarbola non è banale. Il merito è dei ragazzi: volevamo giocare una partita ad alta intensità e ci siamo riusciti. Sapevamo che loro, fermi da qualche settimana più di noi, avrebbero avuto un po’ di difficoltà e, soprattutto all’inizio, abbiamo cercato di sfruttarle. Sono due punti molto pesanti per noi, a cui devono seguirne altri ancora più importanti. Le altre squadre non stanno a guardare. La situazione generale, la tipologia del campionato, chi molla, chi ha meno ambizioni, infortuni e soste, fanno sì che ora il campionato sia indecifrabile, con tutte le squadre da 20 punti – da Pressano, Cassano Magnago e Merano compresi – potrebbero essere risucchiate. Trovarsi poi dopo 3/4 sconfitte, una situazione di calendario non agevole o altri imprevisti, a pochi punti dalla linea rossa, fa innescare un vortice da cui chi non è abituato non sarà facile tirarsi fuori. Molteno, Cingoli e Siracusa sono squadre ben attrezzate e abituate a combattere giornata dopo giornata”.

 

Pallamano Trieste – HC Banca Popolare di Fondi 24-25 (P.T. 13-13)

Trieste: Braktovič 5, Dapiran 8, Di Nardo 1, Doronzo, Hrovatin 2, Mazzarol, Milovanovic, Milovic 3, Pernic 1, Popovic 3, Sandrin, Stojanovic, Visintin 1, Zoppetti. All. Giorgio Oveglia.

HC Banca Popolare di Fondi: Arena 2, Cascone, Ciccolella, D’Benedetto 9, Macera, Marquez, Matha’ 3, Miceli 1, Pennacchio 2, Ponticella 1, Voliuvach, Vulić 4, Zanghirati 3. All. Giacinto De Santis.

Arbitri: Riello-Panetta.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]