La Pro Loco di Priverno e la sua prima esperienza transazionale

La Pro Loco di Priverno e la sua prima esperienza transazionale

Da sempre attiva sul territorio con eventi e punti di accoglienza, la Pro Loco di Priverno guarda al futuro e all’Europa. “Con il progetto EuRiCa – spiegano dall’associazione – si inaugura una nuova stagione programmatica in cui si cercherà di lavorare sia sul territorio che di portare il contesto privernate in una sfera più ampia, partecipando attivamente come partner associato. Il progetto, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito della progettazione Erasmus+ e dalla durata biennale, dunque dal 2020 al 2022, ha come obiettivo quello di contribuire alla conservazione della cucina rituale Europea, nonché delle tradizioni ad essa connesse”.

“Verranno utilizzati processi di digitalizzazione di ricette rituali integrate nello spazio culturale virtuale Europeo, promuovendole in una prospettiva di lungo termine. Verrà ulteriormente sviluppato un quadro metodologico per la formazione di operatori culturali. Lo scopo è quello di fornire a tutte le Pro Loco e alle associazioni enografiche, gli strumenti necessari per creare un percorso che vede nel digitale e nell’Europa un nuovo spazio espositivo della cultura.

Le progettazioni Erasmus+ adoperano una strutturata rete organizzativa, programmi di formazione e di comunicazione che hanno lo scopo di rendere replicabile il metodo e di operare in una maniera tale da permettere la riscoperta del territorio. Una cooperazione con un partenariato ben strutturato attraverso associazioni e enti provenienti dalla Bulgaria, come capofila, dal Portogallo e dall’ Austria, dalla Lettonia e dall’ Italia, con lo scopo condiviso di ridonare quel concetto di autenticità e sostenibilità ai cibi rituali che identificano ogni cultura di ogni territorio. Ed è stato questo il motivo per il quale è stata individuata la Pro Loco di Priverno come partner associato del progetto”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]