Dubbi sugli incentivi al responsabile dell’area tecnica autoliquidati

Dubbi sugli incentivi al responsabile dell’area tecnica autoliquidati

Dubbi dell’opposizione consiliare, a Cori, sulla modalità di liquidazione degli incentivi per funzioni tecniche.

I consiglieri comunali de “L’altra città”, Angelo Sorcecchi, Germana Silvi, Quintilio Carpineti e Francesco Ducci, hanno inviato una nota al segretario generale del Comune, Venera Diamante, al sindaco Mauro De Lillis, alla Procura regionale presso la Corte dei Conti e all’Anac, oltre che per conoscenza al prefetto di Latina, Maurizio Falco, e ai consiglieri comunali di maggioranza, battendo in particolare sulle spettanze richieste e riscosse dal 2018 dal responsabile dell’area tecnica, specificando che la norma prevede che “gli incentivi complessivamente corrisposti nel corso dell’anno al singolo dipendente, anche da diverse amministrazioni, non possono superare l’importo del 50% del trattamento economico complessivo annuo”.

I consiglieri, avanzando il dubbio che tale tetto possa essere stato superato, hanno chiesto “una immediata verifica e un aggiornato riconteggio”, aggiungendo anche e contestando che le “ripetute liquidazioni” sarebbero avvenute “nella forma e nel regime dell’autoliquidazione, essendo svolte e presentate direttamente dall’interessato”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]