Vertenza Securitas Metronotte, il report del nuovo vertice in Prefettura

Vertenza Securitas Metronotte, il report del nuovo vertice in Prefettura

Si è tenuto venerdì mattina presso la Prefettura di Latina, alla presenza di prefetto Maurizio Falco, della proprietà dell’azienda Securitas e delle sigle sindacali di settore di Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil, l’incontro che segue quello dello scorso venerdì sempre presso la Prefettura di Latina, per proseguire il confronto rispetto alla disdetta dell’accordo integrativo provinciale operata dall’azienda.

“Nonostante alcune iniziali rigidità dell’azienda, che ha confermato la necessità di portare avanti la disdetta del contratto integrativo provinciale per ragioni esogene, legate alla crisi e ad una situazione economica complessa dell’azienda ed endogene, legate alla concorrenza sleale di aziende del settore che non applicano tale contratto, il tavolo si è chiuso positivamente con impegni chiari di tutte le parti”, spiegano i sindacati.

“L’azienda si è resa disponibile a sospendere la disdetta e riaprire un tavolo di trattativa, a fronte della disponibilità delle organizzazioni sindacali di sospendere lo sciopero generale già proclamato per il prossimo 08 marzo, con l’impegno di intavolare da subito una discussione di merito su un possibile accordo che metta insieme le istanze delle parti.

A fronte di ciò sono stati calendarizzati da subito una serie di incontri per parlare del merito dell’accordo a partire proprio da lunedì 8 marzo sempre in sede prefettizia. Tale risultato, seppur in divenire, è stato possibile grazie al clima di rispetto e collaborazione tenuto dalle parti al tavolo, ma soprattutto grazie alla fondamentale opera di mediazione e proposta svolta dal Prefetto in persona che ha riconosciuto da una parte le difficoltà aziendali ma ha anche fortemente sostenuto le posizioni sindacali mirate alla salvaguardia occupazionale e salariale dei lavoratori di un settore così importante e delicato.

Ma l’impegno del Prefetto – continuano Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil – è andato ben oltre, garantendo un più stretto monitoraggio sulla legalità e trasparenza di un settore di impresa come quello della vigilanza. Legalità e trasparenza che devono costituire, nella condivisione di tutte le parti, che subito hanno accolto l’invito del prefetto Maurizio Falco, parole d’ordine per eliminare la concorrenza sleale e soprattutto per veicolare nella giusta prospettiva le opportunità che il territorio della provincia pontina offrirà al termine, speriamo prima possibile, della situazione di emergenza pandemica che stiamo attraversando”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]