Turista ferito, soccorsi ad ostacoli a Sperlonga – VIDEO e FOTO

Turista ferito, soccorsi ad ostacoli a Sperlonga – VIDEO e FOTO

Intervento di soccorso in salita, domenica pomeriggio, a Sperlonga: per recuperare un uomo ferito e trasferirlo alla volta dell’ospedale di Terracina, un’ambulanza ha dovuto fare i conti con un imprevisto dietro l’altro. Portando inevitabilmente le tempistiche d’assistenza a dilatarsi.

Il mezzo del 118, appartenente all’Ares, era stato allertato per prendere in carico un 60enne turista romano, che dopo essere caduto nella zona del porto aveva riportato una frattura a un braccio. Ma il primo intoppo si è presentato proprio all’arrivo nei pressi dell’area portuale: anziché abbassarsi al suono delle sirene, i dissuasori presenti sono rimasti fermi. Rendendo necessario l’intervento di una pattuglia della polizia locale.

Risolto con un certo affanno l’incidente di percorso iniziale, ecco palesarsi il secondo imprevisto: in giro c’era troppa gente. Approfittando del bel tempo, decine e decine di persone avevano affollato Sperlonga e i suoi paesaggi da cartolina. Proprietari di seconde case, residenti nei comuni limitrofi, turisti tout court. Presenze che hanno ritardato ulteriormente il percorso dell’ambulanza, rimasta imbottigliata tra auto, bici, monopattini e pedoni tutt’intorno. L’unica soluzione a portata di mano è stata quella di mettersi in fila, procedendo per larghi tratti a passo d’uomo.

Fortuna ha voluto che l’attesa non abbia inciso sulle condizioni del paziente. Almeno in questo caso: se il suo quadro clinico fosse stato differente, i minuti persi tra dissuasori e visitatori sarebbero potuti risultare fatali.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]