Vaccini over 80 nel Lazio, vaccinato quasi un terzo dei prenotati

Dai primi di marzo potrebbe aprirsi la prenotazione anche per i 78-79 anni insieme ai soggetti "vulnerabili"

Vaccini over 80 nel Lazio, vaccinato quasi un terzo dei prenotati

I numeri sono importanti. Stiamo parlando di quelli resi noti dall’assessore del Lazio Alessio D’Amato che parla di come siano state somministrati “95 mila agli over 80 del Lazio su un totale di prenotati di circa 300 mila”.

L’assessore regionale Alessio D’Amato

“La macchina per mettere in sicurezza gli anziani sta viaggiando regolarmente – ha proseguito l’assessore D’Amato – e prevediamo entro i primi giorni di marzo di aprire anche le prenotazioni rivolte alla fascia di età 79 e 78 anni assieme alle principali categorie di esenzione che rientrano nelle fasce di vulnerabilità definite dal Ministero della Salute”.

Già partite le vaccinazioni per i soggetti considerati estremamente vulnerabili. Parliamo ad esempio di dializzati e trapiantati. Molti di questi vengono contattati direttamente dalle strutture che li hanno in carico o dalle Asl di competenza.

Inoltre proseguono le vaccinazioni del mondo della scuola, le prenotazioni hanno superato la quota delle 62 mila.

“Siamo in una fase delicata nella programmazione della campagna vaccinale – continua ancora D’Amato – abbiamo bisogno di certezze per garantire velocità e il miglior servizio possibile. Purtroppo le notizie sui continui mancati arrivi del vaccino Astrazeneca generano incertezza soprattutto nel momento in cui dobbiamo partire con i medici di medicina generale”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]