Strade pericolose, Left Formia propone un incontro con il commissario prefettizio

Strade pericolose, Left Formia propone un incontro con il commissario prefettizio

Un incontro con il commissario prefettizio per discutere della viabilità e del problema buche. Ad anticiparlo è il  Coordinamento Left Formia – Diritto alla Felicità che torna nuovamente sulla questione. ” Come Left Formia – si legge in una nota – ci siamo impegnati da sempre perché Formia fosse una città a misura di tutte e tutti, una città che non lasciasse indietro nessuno. Tutto ciò, però, non può non passare anche da elementi infrastrutturali della città, fra cui le strade.

Un’altra delle richieste che avanzeremo alla Commissaria Prefettizia è quella di metter mano alle nostre strade ed alle nostre piazze devastate da buche e dissesti di varia entità.

Non è possibile avere alcuna vocazione turistica, pensare di affermarsi come città del mondo, improntare un lavoro di sviluppo sociale ed economico del nostro territorio se non si può godere di strade belle, spazi pubblici fruibili e sicuri.
Un esempio eclatante è Largo Paone che ha visto da parte dell’amministrazione Villa un recente intervento solo di parziale manutenzione sull’asfalto nonostante la situazione fosse già grave tanto che oggi ripresenta avvallamenti e buche davvero pericolosi, un’illuminazione pubblica totalmente assente. Ed ancora: vere e proprie voragini lungo la stessa Via Vitruvio ed anche, purtroppo, molte altre strade centrali e periferiche, fortemente dissestate. Buche, pavimentazione stradale rialzata da radici di alberi e fortemente irregolare. Tutto questo, si capisce bene, mette seriamente a repentaglio la sicurezza e la salute delle persone. Non a caso, una voce ingente rispetto ai debiti fuori bilancio riconosciuti dalla precedente amministrazione riguarda proprio i contenziosi giudiziari persi dal Comune a causa delle cosiddette insidie stradali.

Non si può fingere che la qualità della vita dei nostri concittadini e delle nostre concittadine non passi anche dalle qualità delle nostre strade, dalla fruibilità della nostra città.

Discuteremo del tema con la Commissaria Tizzano: solleciteremo un maggior controllo su come i lavori di manutenzione, specie con riferimento alla eliminazione delle buche stradali, vengono svolti dalle ditte affidatarie dei lavori in quanto gli interventi di ripristino durano pochissimo e le buche si ripresentano ancora più profonde e pericolose. Ma affronteremo anche l’aspetto delle disponibilità economiche del nostro comune per questo, ma anche di eventuali rimpinguamenti dell’apposito comparto di bilancio per approntare possibili strategie di riqualificazione della nostra città: piccoli grandi interventi grazie ai quali rendere Formia più fruibile, più sicura, più a misura di tutte e tutti”.

 

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]