Basket, Benacquista Latina si prepara alla sfida con il Napoli

Basket, Benacquista Latina si prepara alla sfida con il Napoli

Dopo il prezioso successo conquistato domenica scorsa sul campo di San Severo, la Benacquista Assicurazioni Latina Basket si appresta ad alzare il sipario sul match in programma sabato 6 febbraio alle ore 20:30 al PalaBianchini, dove i nerazzurri riceveranno la temibilissima Gevi Napoli in occasione della 17^ giornata del Campionato di Serie A2 Old Wild West. baldasso (3)La formazione campana è saldamente posizionata in seconda posizione in classifica a quota 22 (2 soli punti in meno della capolista Forlì) ed è reduce da 3 vittorie consecutive con almeno 20 punti di distacco dagli avversari. Napoli è una squadra strutturata per puntare a traguardi ambiziosi, composta da giocatori talentuosi ed esperti, e che fin dalle prime gare ha dimostrato di essere una vera e propria corazzata. La panchina lunga, le indiscusse capacità dei vari giocatori, le molteplici risorse e situazioni che possono proporre hanno saputo mettere in difficoltà tutti gli avversari. Per la Gevi sono state soltanto 3 le sconfitte dall’inizio della regular season: sul campo di due compagini romagnole Ferrara e Forlì e tra le mura amiche del PalaBarbuto per mano dei reatini della Npc.

Diversa la situazione sul fronte Latina Basket. I pontini abitano la parte bassa della classifica con 8 punti e lottano settimana dopo settimana per conquistare la permanenza nell’attuale categoria. L’impegno che dimostrano i ragazzi guidati da coach Gramenzi è costante ed esemplare, lavorano ogni giorno in palestra per preparare meticolosamente ogni singolo incontro e sono sempre pronti a combattere indipendentemente dalla caratura dell’avversario che si trovano di fronte. La Benacquista è reduce da un importante e convincente successo (il primo stagionale in trasferta) sul campo di San Severo, avversario diretto dei nerazzurri già sconfitto nella gara di andata. Il buon risultato ha rinnovato il fervore della squadra, come evidenzia Lorenzo Baldasso: «Ci voleva la vittoria perché avevamo perso entusiasmo e il clima era un po’ spento. Era un po’ che non vincevamo, con Ravenna e Forlì avevamo anche subito tanti punti di distacco. La partita con San Severo è stata diversa soprattutto a livello emozionale per noi. Anche se a livello tecnico le sfide le abbiamo sempre preparate bene, e ci sono state occasioni in cui siamo stati in grado di mettere in difficoltà avversari sulla carta  tecnicamente più forti, quello che a volte ci  è mancato è stato farci trasportare dalla nostra partita, anche solo esaltarci quando le cose andavamo bene. La chiave con San Severo è stata quella di riuscire a stare sul pezzo, non buttarci giù dopo due errori di fila e andare dove sapevamo che avremmo potuto trovare vantaggio».

Durante la settimana il gruppo si è allenato con la solita dedizione, ma in  un’atmosfera di maggiore positività: «Abbiamo sempre lavorato con grande impegno, lobaldasso lewis cinque avevo già dichiarato in passato, ma mi piace ripeterlo: siamo una squadra di gente che ha voglia di lavorare, lo spirito di base è che a noi piace giocare a pallacanestro,  per questo se si perde la delusione è maggiore.  Quando si è positivi a livello umorale, è facile che le cose vengano meglio a ognuno di noi e migliorino a livello di squadra. Dopo una vittoria si vedono in maniera diversa anche le sfide future, ci si crede un po’ di più.  Ovviamente la gara con Napoli è molto impegnativa – ammette il numero 11 nerazzurro – fin dall’inizio della stagione ho sempre detto che contro di loro, sulla carta non si può nemmeno iniziare a giocare. È uno scontro tra Davide e Golia, ciò non toglie che da un alto noi abbiamo dimostrato in certe partite di poter creare qualche problema anche squadre forti, dall’altro è emerso che Napoli può avere qualche difficoltà con squadre anche non allo stesso livello.  Prendo come paragone la partita con Forlì in cui siamo entrati “ingessati”, subendo l’autorità dell’avversario con troppo timore e credo che, non essendo trascorso molto tempo da allora, ricordiamo bene come abbiamo giocato, quindi può essere una buona spinta per affrontare in modo differente questa nuova sfida con una formazione di primissima fascia. Sarà determinante l’atteggiamento con cui scenderemo in campo, rimanere uniti anche nei momenti difficili del match e provare a giocarcela alla pari con loro, che sono sicuramente molto molto forti».

L’incontro di andata, disputato al PalaBarbuto lo scorso 28 novembre, aveva visto il successo di Napoli con il risultato di 90-58.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]