Tentato omicidio in piazza Roma: finiscono tutti assolti

Tentato omicidio in piazza Roma: finiscono tutti assolti

Il tentato omicidio avvenuto il 19 giugno 2012 nella centralissima piazza Roma, ad Aprilia, resta un mistero.

Assolti per non aver commesso il fatto i due giovani accusati di aver accoltellato un 23enne di nazionalità rumena che, a causa delle ferite subite, venne ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Camillo di Roma.

Gli inquirenti ritennero responsabili di quell’accoltellamento gli apriliani Antonio Capasso e Stefano Catozzi, che all’epoca dei fatti avevano rispettivamente 18 e 19 anni.

Un litigio degenerato e finito nel sangue.

Rinviati a giudizio dal giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Nicola Iansiti, i due imputati hanno affrontato il lungo e delicato processo, nel corso del quale la vittima non si è mai presentata, essendosi resa irreperibile.

Il difensore dei due apriliani, l’avvocato Luca Amedeo Melegari, ha poi battuto sulle diverse contraddizioni presenti nella denuncia presentata dal 23enne.

Come chiesto dallo stesso pubblico ministero Giuseppe Bontempo, Capasso e Catozzi sono stati così assolti dal Tribunale di Latina.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]