“Giorno della Memoria “, le celebrazioni nel Parco “Falcone Borsellino”

“Giorno della Memoria “, le celebrazioni nel Parco “Falcone Borsellino”

Si è svolta questa mattina, nel Parco comunale “Falcone Borsellino”, in un’atmosfera di sobrietà e nel rispetto delle misure di distanziamento sociale imposte dall’attuale contesto sanitario, la celebrazione del 27 gennaio “Giorno della Memoria “, rendendo doveroso omaggio alle vittime dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

All’evento hanno preso parte le Autorità civili, militari e religiose della Provincia nonché i labari delle associazioni combattentistiche e d’arma che hanno fatto da cornice alle celebrazioni. La cerimonia ha avuto inizio con la deposizione della Corona commemorativa presso il monumento ai Caduti e si è conclusa con la lettura dei messaggi rivolti alla cittadinanza da parte del Prefetto di Latina Dott. Maurizio Falco, del Sindaco Dott. Damiano Coletta e del Vicario Foraneo Della diocesi di Latina Rev.do Don Giovanni Toni in rappresentanza del Vescovo Mons. Mariano Crociata.

Nel suo intervento il Prefetto ha richiamato, in particolare, l’importanza della memoria quale strumento prezioso da utilizzare a beneficio delle nuove generazioni, evitando che il senso del messaggio storico si perda nel transito generazionale, e sforzandoci di insegnare a non ripetere più gli incredibili errori di cui l’umanità si è macchiata. Ha poi sottolineato come, se sapremo sommare e non speculativamente contrapporre i fatti ed i naturali sentimenti di pietà e solidarietà universale, dovuti verso tutte le vittime del passato ma, a maggior ragione, verso tutti i diseredati e gli esclusi del nostro tempo, avremo esercitato nel miglior modo il diritto/dovere del ricordare.

Infine il Prefetto si è rivolto ai ragazzi che, purtroppo, quest’anno non hanno potuto essere protagonisti di questa giornata, e ha ricordato le parole della Senatrice a vita Liliana Segre:  “Cari ragazzi, tocca a voi. Prendete per mano i vostri genitori, i vostri professori. In questo momento di incertezza prendete per mano l’Italia”.

Per sottolineare il particolare valore della giornata, a partire dal tardo pomeriggio di oggi verrà proiettata sulla facciata della Prefettura un’immagine rievocativa della tragedia della Shoah, realizzata dagli studenti del Liceo Artistico Statale di Latina coordinati dalla Prof.ssa Elisa Papi negli anni scorsi, nell’ambito di una consolidata collaborazione con la Prefettura.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]