Nasce “Fare Latina – EvoLabor”, un contenitore di sviluppo

Nasce “Fare Latina – EvoLabor”, un contenitore di sviluppo

Una resilienza che coinvolge tutta la città, soprattutto la sua anima pulsante, chiamandola alle sue responsabilità e al suo riscatto. Ecco l’anima del gruppo di imprenditori e liberi professionisti che oggi ha presentato il gruppo ‘Fare Latina – EvoLabor’ con presidente Giorgio Di Giorgio e il vicepresidente Annalisa Muzio.

“Un gruppo che è aperto a ogni sollecitazione, che non si ferma certo al suo statuto, ma che ha l’obiettivo di inglobare chi ha a cuore le sorti della città di Latina, che è stanco di vederla avvilita e depressa nella situazione in cui è caduta, ripartendo da idee e sviluppo di progetti” ha detto il presidente Di Giorgio.

Il gruppo nel suo atto costitutivo è formato da: Giorgio Di Giorgio, imprenditore settore marketing, Annalisa Muzio, avvocato, Valeria Siciliano, agronoma e docente, Giulia Caprì, funzionario pubblico, Donatella De Persis, funzionario pubblico, Roberto Cerocchi, architetto, Francesca De Masi, libero professionista settore marketing, Ascanio Malgarini, imprenditore settore designer, Andrea Fantozzi, imprenditore e ingegnere, Dino Palombi, imprenditore settore ecologia, Filippo Petrianni, imprenditore edile, Vincenzo D’Onofrio, commercialista, Carmine Picca, imprenditore settore ristorazione, Emiliano Marzinotto, avvocato, Ferdinando Parisella, imprenditore settore ristorazione, Domenico Rossi, broker finanziario, Mauro Gatto, imprenditore settore immobiliare, Francesco Saverio D’Ottavi, imprenditore settore turismo e valorizzazione territorio.

“Questo contenitore è una prosecuzione forse inevitabile del lavoro che abbiamo svolto da tre anni a oggi, da quando cioè con le nostre iniziative griffate Associazione Minerva, Consulta dei Borghi e Osservatorio per lo sport e turismo della provincia di Latina abbiamo cominciato la strada del ‘fare’, di smuovere le coscienze e di cominciare a progettare un futuro diverso da quello che abbiamo sotto gli occhi. Quando Giorgio Di Giorgio mi ha proposto l’idea di creare un contenitore che unisse liberi professionisti e imprenditori ho accettato con entusiasmo questo nuovo progetto che confluisce nella sfida di cambiare le sorti della città che amo. La contrapposizione ideologica on ci interessa, siamo per mai contro: la città ne può uscire da questo momento triste che vive da diversi anni soltanto attraverso un’azione comune” ha detto Annalisa Muzio.

Il gruppo lancia un appello a tutta la città, “a chi ha buona volontà, sensibilità, intelligenza e ha a cuore le sorti immediate e future di una città che deve risollevarsi dall’impasse in cui è precipitata”. Le aree e i settori toccati durante la conferenza stampa hanno abbracciato il turismo, lo sport, il centro storico, le periferie, l’urbanistica, la viabilità, l’agricoltura, l’economia e la sicurezza sul lavoro.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]