Ovile trasformato in villa vista mare: in quattro a giudizio

Ovile trasformato in villa vista mare: in quattro a giudizio

Quattro rinvii a giudizio per l’ovile trasformato a Sperlonga in una villa vista mare.

Tra accuse di abusivismo edilizio e di abuso d’ufficio, il giudice per l’udienza preliminare del Tribunale di Latina, Giuseppe Molfese, ha disposto un processo per l’ex proprietario del fondo agricolo, Martino Vio Ninchi, l’attuale proprietaria, Anna De Simone, il direttore dei lavori, Antonio Magliozzi, e l’ex responsabile comunale del settore Urbanistica, che ha dato l’ok ai permessi di costruire, Massimo Pacini.

Era l’agosto 2018 quando il sostituto procuratore Giuseppe Miliano ordinò ai carabinieri del Nipaaf di sequestrare l’immobile.

Per gli inquirenti i due permessi a costruire rilasciati dal Comune sono illegittimi.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]