Appalto ambulanze, Croce Amica: ecco perché è stato annullato dal Tar

Appalto ambulanze, Croce Amica: ecco perché è stato annullato dal Tar

La Heart Life Croce Amica, rappresentata e difesa dagli avvocati Crescenzio Santuori e Raffaele Ruocco, accoglie con rispetto e gratitudine, la sentenza (reg.gen. 455/2020) emessa dal Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio, sezione di Latina, con cui i giudici amministrativi di primo grado annullano tutti gli atti di gara relativi l’aggiudicazione del servizio di trasporto infermi per la ASL di Latina alla Croce Bianca Srl.

L’affidamento a Croce Bianca della gara, nella forma della procedura aperta, su piattaforma telematica, in unico lotto, che doveva essere aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è stato dichiarato “illegittimo”, in quanto le giustificazioni operate in sede di valutazione dell’anomalia dell’offerta economica (6.483.054,60 su base triennale con utile d’impresa 264.064,00 euro) ritenute corrette nella relazione tecnica di “calcolo di congruità”, redatta dal consulente esterno dell’ASL di Latina, sono state respinte dai giudici del Tar di Latina.

Le motivazioni contenute nella sentenza chiariscono come la Croce Bianca, in relazione ai costi del personale medico ed alla formazione del personale, abbia dapprima presentato un’offerta e, successivamente, in sede di valutazione dei giustificativi dell’anomalia, l’abbia incautamente modificata.

Nello specifico, si tratta del costo orario dei medici, la cui offerta originaria era di 26 euro ora, (secondo contratto collettivo nazionale AIOP, per un totale di 78.840 ore), modificata, senza alcuna contrattazione, a 20,50 euro ora.

Mentre per ciò che attiene la formazione del personale Croce Bianca ha presentato un livello advanced al posto del livello based richiesto dalla stazione appaltante, (cfr. relazione tecnica all’offerta CB) indicata senza documentarne i relativi costi.

Così che la sentenza emessa in data 22 dicembre pv recita testualmente: “La decurtazione, in libera contrattazione, del costo del personale medico N. 00455/2020 REG.RIC. primariamente offerto e la mancata indicazione del costo dell’offerta migliorativa per la formazione appaiono, in piena evidenza accorgimenti volti a giustificare l’offerta economica più bassa proposta da CB. Giustificazioni tuttavia operate con una inammissibile decurtazione a posteriori del costo del lavoro per i medici e con la carenza della voce di costo per la formazione advanced. Quindi non accettabili e non in grado di rendere congrua l’offerta economica complessiva. La cui accettazione da parte della stazione appaltante è illegittima e vizia l’aggiudicazione della gara a CB. Su queste basi il ricorso deve essere accolto, con assorbimento degli altri motivi riferiti all’offerta economica dell’aggiudicataria.”

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]