Litiga in famiglia, stop ai domiciliari: finisce in carcere

Litiga in famiglia, stop ai domiciliari: finisce in carcere

Nei giorni scorsi gli uomini della Volante del Commissariato di polizia di Fondi erano intervenuti presso l’abitazione di un 39enne del posto, V.M. le sue iniziali. Un pluripregiudicato per i reati di associazione a delinquere finalizzata alla detenzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti, lesioni, atti persecutori, furto e rapina, in quei momenti detenuto agli arresti domiciliari.

Nella circostanza i poliziotti coordinati dal vicequestore Marco De Bartolis, chiamati sul posto perché l’uomo stava litigando con i propri familiari, avevano potuto constatare la presenza in casa di altre persone – tra l’altro gravate da precedenti penali – diverse dai conviventi.

L’episodio era stato prontamente riportato all’autorità giudiziaria competente, con richiesta di revoca degli arresti domiciliari. Nella giornata di ieri gli gli agenti della Piana hanno tratto in arresto l’uomo, colpito da un’ordinanza di revoca del regime degli arresti domiciliari e sostituzione con quella maggiormente afflittiva della detenzione in carcere, così come disposto dai giudici della Corte d’Appello del Tribunale di Napoli – Sesta Sezione Penale ad associato alla Casa Circondariale.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social