Touch & Go, concessi gli arresti domiciliari a Di Meo

Touch & Go, concessi gli arresti domiciliari a Di Meo

Ai domiciliari Giancarlo Di Meo, il 35enne di Minturno, coinvolto nell’inchiesta antimafia denominata Touch & Go e accusato di essere parte di un’organizzazione criminale finalizzata al narcotraffico.

Il gip del Tribunale di Roma, Ezio Damizia, accogliendo l’istanza presentata dal difensore dell’indagato, l’avvocato Pasquale Cardillo Cupo, ha fatto uscire il giovane dal carcere.

Il prossimo 17 dicembre, inoltre, si discuterà invece in Cassazione il ricorso presentato dalla difesa per chiedere l’annullamento della misura cautelare.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]