#spendiafondi: la gaffe nella delibera “copia e incolla”

#spendiafondi: la gaffe nella delibera “copia e incolla”

“Che l’iniziativa #SPENDIAFONDI non sia stata proprio farina proveniente dal sacco dei nostri amministratori è obiettivamente un dato di fatto: e molti tra Cittadini e Commercianti ne sono testimoni. Che addirittura la Delibera di Giunta n. 303 dello scorso 3 Dicembre sia un ‘copia e incolla’ della Deliberazione n. 67 del 27.11.2020 del Comune di Palazzolo dello Stella, in Provincia di Udine, rende questa vicenda, forse, addirittura grottesca”. A notare la gaffe sull’atto del Comune è il movimento Fondi Vera rappresentato in consiglio da Francesco Ciccone. 

“Oltre a non essersi sforzati  -fanno sapere ancora dal movimento politico –  di individuare uno slogan diverso da quello che era stato già proposto da Fondi Vera a Maggio scorso, per un’iniziativa di rilancio del commercio locale che in quell’occasione, invece, era stata clamorosamente ignorata, l’attuale Giunta è dovuta ricorrere ad un atto amministrativo di un Comune di nemmeno 3mila abitanti, per lanciare una Campagna a ridosso delle festività natalizie che malcelasse il preoccupante immobilismo che ne ha contraddistinto questi primi due mesi di anonimo operato.

A questo punto, non resta che sperare che la Delibera adottata dalla Giunta palazzolese sia integralmente ripresa dai nostri Amministratori, anche nella parte in cui si fa riferimento all’applicazione di ulteriori e più incisive forme di sostegno. Nel Comune friulano la lodevole iniziativa è stata denominata #NoiCompriAmoPalazzolo, nella nostra Città si è invece optato sul già collaudato #SpendiAFondi, lanciato a Maggio 2020 da Fondi Vera. La Confcommercio ha avviato la Campagna #ComproSottoCasa per sostenere le attività commerciali del territorio in questo periodo difficile.

Ci auguriamo che alla scarsa originalità e tempestività degli Amministratori, i Cittadini rispondano con un ritrovato spirito di Comunità e Solidarietà verso i nostri Commercianti al dettaglio, che stanno affrontando con grande dignità, forse la peggiore crisi di settore dal dopoguerra ad oggi. A loro ribadiamo tutto il nostro incondizionato sostegno, come fu già a Maggio e così anche nei mesi avvenire”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social