Moria del kiwi, le azioni intraprese dalla Regione Lazio

Moria del kiwi, le azioni intraprese dalla Regione Lazio

“Come Regione Lazio stiamo seguendo con molta attenzione la problematica della “moria del kiwi”, che coinvolge in modo prevalente il territorio della provincia di Latina, storicamente vocato alla produzione dell’actinidia. In particolare, stiamo lavorando sul Bilancio di previsione per reperire le risorse necessarie a sostenere il comparto colpito dal fenomeno patologico. Come noto, la problematica è allo studio della comunità scientifica impegnata a isolare le cause esatte della moria, che sinora – lo ricordiamo – non sono completamente note”.

Così in una nota l’Assessore all’Agricoltura, Promozione della filiera e della cultura del cibo, Ambiente e Risorse Naturali della Regione Lazio, Enrica Onorati.

“Già nel mese di agosto abbiamo richiesto e ottenuto dalla Ministra Bellanova l’istituzione di un gruppo di lavoro in seno al Servizio Fitosanitario nazionale volto a coordinare le attività di ricerca; nonché l’inserimento del punto all’ordine del giorno della Commissione Politiche Agricole della Conferenza delle Regioni. – aggiunge Onorati – In questi giorni la Direzione Regionale Agricoltura sta costituendo un tavolo di coordinamento regionale al quale prendono parte i funzionari del Servizio Fitosanitario, i tecnici del Crea, dell’Università della Tuscia e che vedrà il coinvolgimento di esperti degli Ordini professionali. Come Regione Lazio, quindi, stiamo operando in una duplice direzione. Da un lato il supporto alle attività di ricerca e di indagine e, dall’altro, il sostegno economico al comparto produttivo danneggiato per il quale è, in primo luogo, l’esigenza di dimensionare con esattezza i danni dichiarati attraverso una approfondita indagine conoscitiva e di monitoraggio sul campo. – conclude l’assessore regionale – Questo lavoro di reperimento di risorse va in sinergia con le sollecitazioni pervenute in queste settimane da parte di consiglieri, amministratori locali, agricoltori e organizzazioni di categoria, sensibili a questa gravosa problematica del comparto produttivo del kiwi in cui l’Italia è terza nel mondo per quantitativi di produzione e la regione Lazio concorre con il 33% delle terre coltivate sull’intero territorio nazionale”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]