Pedemontana, critiche da Gaeta: “La Regione affossa un’opera attesa da oltre 50 anni”

Pedemontana, critiche da Gaeta: “La Regione affossa un’opera attesa da oltre 50 anni”

Lo sviluppo, la crescita ed il benessere di un territorio, passano anche attraverso le infrastrutture”.

Questo il commento del Sindaco di Gaeta Cosimino Mitrano che interviene, leggiamo nel comunicato diffuso dall’ufficio stampa del Comune, in merito alla necessità di potenziare il collegamento stradale che percorre il Basso Lazio ed attraversa il Golfo di Gaeta.

“Apprezziamo e sosteniamo con convinzione – spiega Mitrano – l’iniziativa popolare promossa dal Comitato permanente per l’Incolumità Stradale degli Abitanti di Formia rappresentato da Gaetano Quercia e Gaetano Merenna che, a giusta ragione, chiede alla Regione Lazio e al Governo centrale di non ignorare una richiesta che arriva da un territorio dalle grandi potenzialità e strategico e che, da oltre mezzo secolo, attende investimenti importanti per migliorare la viabilità interprovinciale e non solo.

Ho sempre sostenuto – spiega il Sindaco di Gaeta – che la Pedemontana rappresenta un’importante opportunità di crescita economico-produttiva del comprensorio. Uno sviluppo sostenibile del nostro Golfo che non può avvenire se non tuteliamo la qualità della vita dei nostri concittadini anche grazie alla Pedemontana che, come denunciato dal Comitato, non è stata, purtroppo, inserita tra le priorità progettuali della Regione per la definizione del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilenza.

Il sindaco di Gaeta, Cosimino Mitrano

Come Sindaco, lancio l’appello ai miei colleghi e a tutte le forze politiche ad unire le nostre forze per far arrivare al Governo centrale una richiesta comprensoriale forte che ci veda ancora più compatti e determinati nel portare avanti tale istanza. Uniamo gli sforzi perché la dorsale Tirrenico-Adriatica che si congiunge alla Campania, ha ricadute non solo locali ma anche di carattere regionale e nazionale!”.

Con delibera n. 17019 del cinque novembre scorso la giunta regionale del Lazio ha infatti congelato le aspettative non solo dei cittadini di Formia ma dell’intero Golfo di Gaeta. Nella nota diramata dal Comitato con allegata la delibera si fa riferimento al compito delegato dal Governo alla Giunta Regionale del Lazio, e finalizzato alla stesura del nuovo piano pluriennale degli investimenti 2021 -2027, finanziato con il fondo europeo denominato Recovery Plan,

“Piano europeo per la ripresa”, di cui circa 209 miliardi di euro destinati all’Italia. “Dall’esame della delibera di Giunta – commenta il Sindaco di Gaeta – tra le priorità progettuali della Regione Lazio per la definizione del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilenza, non troviamo alcun riferimento alla Pedemontana. Un’assenza ancora più grave se si pensa che invece, nella citata delibera, viene stanziato un miliardo di euro per la “Trasversale Lazio Sud-Adriatica”, una sorta di superstrada veloce che dall’Abruzzo, passando per Cassino si conclude all’ingresso di Formia in località Santa Croce. A mio avviso – prosegue il primo cittadino – la Pedemontana di Formia è tra le opere prioritarie del Lazio se vogliamo davvero modernizzare un territorio che per troppi anni è messo ai margini di uno sviluppo regionale e comprensoriale.

L’ennesima disattenzione e dimostrazione, purtroppo, che fa emergere una grave mancanza di rispetto dei cittadini del Lazio meridionale da parte di Roma. Fino a prova contraria, la Regione Lazio si conclude a sud con il Golfo di Gaeta ed il fiume Garigliano che sancisce il confine naturale con la vicina Campania”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social
[ff id="2"]