Vigili del fuoco contagiati dal Covid, il Comando: “Casi non attribuibili ad ambiti lavorativi”

Vigili del fuoco contagiati dal Covid, il Comando: “Casi non attribuibili ad ambiti lavorativi”

Diversi, nell’ultimo periodo, i vigili del fuoco operanti nella provincia di Latina risultati contagiati dal Covid-19. Una circostanza che ha portato i vertici pontini dei VVF ad intervenire, mirando a mettere da parte “allarmismo e disorientamento in merito alla gestione delle contromisure intraprese al fine di limitare i contagi all’interno della struttura del Comando provinciale”.

“La situazione epidemiologica che sta interessando la nostra provincia, ha avuto dei riflessi anche tra gli operatori del soccorso, tra cui annoverare il personale VVF”, scrivono in una nota dal Comando. “In tale contesto, al fine di fugare ogni dubbio, si precisa che sia all’interno delle nostre strutture, che in occasione di interventi di soccorso tecnico urgente, rivolti alla cittadinanza, vengono adottate tutte le misure di prevenzione, in aderenza a quanto stabilito dagli organismi competenti, sia a carattere nazionale (Ministero della Salute, PCM), che regionali e locali. A dimostrazione di quanto affermato, si evidenzia che al momento i contagi registrati tra il nostro personale non sono attribuibili ad una trasmissione del virus negli ambiti lavorativi, ma essenzialmente riconducibili alla sfera privata. La diffusione lamentata dei contagi, potrebbe aver luogo solo in caso di mancata osservanza delle disposizioni di prevenzione in essere”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social