Ristori per il Comuni confinanti con siti nucleari, interviene il sindaco

Ristori per il Comuni confinanti con siti nucleari, interviene il sindaco

Anche il Comune di Castelforte ha diritto a ricevere il 100% del contributo statale riservato dalla Legge ai comuni il cui territorio confina con quello nel quale è ubicato un sito nucleare. Forti di questa convinzione ulteriormente rafforzata da alcune pronunce dei tribunali che ne hanno confermato il diritto sia in primo che in secondo grado la giunta comunale ha conferito allo Studio Legale Santiapichi di Roma di agire per ottenere le compensazioni e ristori previste dalla Legge sia per i comuni che ospitano i siti nucleari sia per i comuni confinanti.

“Abbiamo recuperato una vecchia questione –dice il Sindaco Giancarlo Cardillo- perché convinti della bontà della nostra tesi che è anche avvalorata da alcune sentenze, l’ultima delle quali pubblicata lo scorso 4 giugno a favore di altri comuni che si trovano nella nostra stessa situazione. L’ultima sentenza è stata emessa dalla prima sezione della Corte di Appello di Roma e conferma il diritto dei comuni di ricevere il 100% del ristoro previsto. Sulla base di questi elementi –continua il Sindaco- mi sono attivato e ho contattato lo Studio Legale Santiapichi di Roma che si è reso disponibile ad assumere l’incarico tendente ad ottenere quanto previsto. Pertanto nella Giunta Comunale dello scorso 3 novembre abbiamo deliberato in merito attivando una specifica controversia avanti a Giudice Civile di Roma. Credo e sono convinto –conclude il Sindaco Cardillo- che si tratti di un atto dovuto a tutela dei diritti del nostro Comune”.

Sempre in merito alla questione, il Sindaco Giancarlo Cardillo, aveva, già nel 2016, proposto istanza alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Economia e delle Finanze ed al Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica per ottenere l’assegnazione di quanto non erogato a decorrere dal 2009.

Sulla questione dei ristori nucleari il Comune di Castelforte ha consultato anche la segreteria dell’Anci Lazio e dell’Anci Nazionale (Associazione Nazionale Comuni d’Italia), ricevendo opportune indicazioni circa la possibilità di recuperare le somme previste dalla Legge in quanto si tratta di risorse erogate per la compensazione del territorio comunale a tutela della collettività. Al riguardo esiste una significativa documentazione corredata da sentenze del Tribunale Civile di Roma e della corte di appello territoriale. Ora anche il Comune di Castelforte ha assunto la determinazione di agire attivandosi per rivendicare i propri diritti attraverso un’azione legale affidata, appunto, allo Studio Legale Santiapichi di Roma.
Il Sindaco Cardillo, infine, ha manifestato la propria fiducia in questa iniziativa attraverso la quale, si spera, di riuscire ad ottenere il ristoro previsto e che finora non è stato riconosciuto.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social