Libri e solidarietà, la donazione dello scrittore Daniele Amitrano

Libri e solidarietà, la donazione dello scrittore Daniele Amitrano

«In ogni libro è possibile trovare un universo parallelo in cui migrare, un’oasi dove dissetarsi tra i deserti dell’anima.» Daniele Amitrano, Pil. Parole in libertà (2019)

Durante i lunghi mesi che vengono battezzati con il nome di “lockdown”, messi davanti alle nostre vite, senza venire distolti dalla consueta e fin troppo nota frenesia, abbiamo potuto trovare rifugio e conforto tra le pagine dei libri che amiamo. Ed è proprio da questo amore per la lettura e dal bisogno di aiutare le persone, in un momento così drammatico, che il romanziere di Minturno, Daniele Amitrano, ha deciso di devolvere in beneficenza il ricavato della vendita dei suoi libri Figli dello stesso fango e La bambina che urlava nel silenzio. Un’indagine dell’ispettore Lorenzi.
13Lab editore ha voluto contribuire e sostenere questa generosa iniziativa lanciando, sui propri canali social, gli hashtag #ioregalounlibro #turestaacasa.

Il frutto di questa campagna solidale conta 500 mascherine chirurgiche per adulti e 100 per bambini che, nella giornata di ieri, martedì 10 novembre, sono state donate alla Parrocchia Maria Santissima Immacolata di Minturno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social