Frazionamento del lago, l’interrogazione alla Commissione europea

Frazionamento del lago, l’interrogazione alla Commissione europea

Una interrogazione alla Commissione europea per chiedere di intervenire e garantire la tutela del lago di Sabaudia (o lago di Paola) classificato sito internazionale comunitario e Zona Speciale di Conservazione, che rischia di essere frazionato a causa di una controversia tra gli eredi della famiglia Scalfati, proprietaria dell’area lacustre.

E’ l’iniziativa adottata questa mattina dall’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, che nella sua interrogazione chiede alla Commissione se la possibile divisione in lotti del lago rappresenti una violazione della normativa comunitaria vigente, e se la conseguente frammentazione della gestione dei flussi di marea possa compromettere l’equilibrio ambientale del sito, richiamando l’articolo 6 (2) della Direttiva n. 93/43/CEE relativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e delle faune selvatiche.

“L’ammissibilità dell’istanza di frazionamento del Lago di Sabaudia da parte del Tribunale di Roma – afferma Procaccini, che è anche responsabile nazionale del dipartimento ambiente di Fratelli d’Italia – potrebbe portare ad interrompere la gestione unitaria dei flussi di marea, con una grave alterazione degli equilibri ambientali di una zona molto delicata inserita all’interno del Parco Nazionale del Circeo. Una zona che va tutelata e questa vicenda, invece, deve essere l’occasione per pianificare nuove e più efficaci azioni di salvaguardia sotto il profilo ambientale, ma anche per la valorizzazione, basata sulla sostenibilità, di un’area umida di interesse internazionale. L’interesse del privato, che merita la necessaria tutela, non può però essere perseguito a danno della collettività e degli equilibri ambientali ”.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social