Il Comune di Priverno aderisce all’iniziativa regionale “Ossigeno”

Un’ottima occasione di potenziamento e riqualificazione del verde urbano ma anche strumento di sensibilizzazione del bene comune

Il Comune di Priverno aderisce all’iniziativa regionale “Ossigeno”

Il Comune di Priverno ha approvato, con delibera n.111 del 30 ottobre 2020, l’attuazione del progetto “Ossigeno” della Regione Lazio, che prevede l’investimento di 12 milioni di euro in tre anni, per la piantumazione, su tutto il territorio regionale, di alberi e arbusti autoctoni certificati. Una svolta green, alla cui manifestazione d’interesse per la selezione di progetti su aree pubbliche o ad uso pubblico volti alla piantumazione di nuovi alberi e arbusti nel territorio della Regione Lazio”, il Comune di Priverno risponde con un articolato e dettagliato progetto pensato per “sostenere” l’economia verde nell’intero paesaggio urbano.

E’ stato così proposto un piano di piantumazione diffuso in aree dislocate del territorio comunale, zone urbane e periurbane, al fine di migliorare le condizioni ambientali, compensare ai danni subiti dalle avversità metereologiche degli ultimi anni, riqualificare il “verde vigore” laddove il degrado si è dilatato.

Il Comune di Priverno ha pertanto vagliato alcuni siti per le nuove autoctone piantumazioni di pini, querce, robinie, abeti, sughere, cerri e lecci valorizzando e promuovendo un capitale paesaggistico che si espande dal polmone verde del Bosco del Castello di San Martino, alle razionali aree dei Pignatari, di Sant’Antonio, San Lorenzo, Ceriara, ai giardini pubblici, alle aree scolastiche, anche in considerazione della stretta valenza di educazione ambientale propria di questa iniziativa.

Anna Maria Bilancia, sindaco di Priverno

L’Amministrazione Comunale fin dagli esordi ha adottato strategie e azioni atte a favorire e sostenere l’ecologia, cercando di sensibilizzare i cittadini ad essere spettatori attivi della realtà che li circonda, raggiungendo un considerevole risultato dal punto di vista ambientale ed estetico, ma anche funzionale ai fini del sociale, dove il bello si trasforma in utile.

Inoltre, negli ultimi anni il verde ha subito monitoraggi e interventi di recupero e messa in sicurezza in modo continuativo, migliorando anche lo stato di sicurezza di molti siti scolastici. Ad oggi, pertanto, l’Amministrazione, rispondendo alla manifestazione di interesse, ha deciso di rivolgere l’iniziativa in particolare ad alcuni plessi scolastici, nonché aree gioco e parchi, in quanto luoghi naturali dove vengono coinvolti in primis le nuove generazioni, cui poter sviluppare una maggiore sensibilità al rispetto dell’ambiente, perché, come afferma il Sindaco Anna Maria Bilancia, “mai come oggi, abbiamo bisogno di ossigeno per respirare aria di speranza”.

Lo ha reso noto l’ufficio stampa del Comune di Priverno.

You must be logged in to post a comment Login

h24Social