Impianti rifiuti, il consigliere provinciale Cardillo: “Assunzione di responsabilità da parte di tutti”

Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte

Giancarlo Cardillo, sindaco di Castelforte e consigliere provinciale del Partito Democratico, interviene a proposito dei siti per gli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti.

“Il percorso avviato ormai da tempo in Provincia e nell’assemblea dei sindaci riguardo l’individuazione dei siti per gli impianti di trattamento e smaltimento dei rifiuti è a uno snodo ormai decisivo”, sottolinea. “Esprimo apprezzamento e condivisione per quanto riguarda l’idea di favorire e realizzare impiantistica pubblica attraverso un consorzio fra i comuni e ritengo necessario un intervento legislativo in tempi rapidi per la istituzione concreta e la definizione dei meccanismi di funzionamento degli ambiti territoriali ottimali; in tal senso gli emendamenti presentati dai nostri consiglieri regionali hanno meritoriamente chiarito il perimetro provinciale del nostro ambito.


Al contempo ritengo che sia necessaria una forte accelerazione sull’individuazione del sito, o dei siti in un’ottica multipolare, per la discarica di servizio o di stoccaggio della frazione residua secca. Appare opportuno stralciare dalla discussione generale sul Consorzio e sull’ambito territoriale l’individuazione di questa tipologia di sito. Stralciare e accelerare in tale direzione è necessario. Occorre evitare che l’urgenza della definizione su base regionale dei siti destinati a discarica di servizio o allo stoccaggio della frazione residua secca comportino scelte di ordine meramente amministrativo che vadano nella direzione opposta rispetto all’obiettivo prefissato di una gestione pubblica del ciclo dei rifiuti.

Esprimo – continua Cardillo – la mia totale contrarietà alle ipotesi dei siti di Borgo Montello o di Aprilia su cui sono in corso procedure amministrative; sia l’area di Borgo Montello che il territorio di Aprilia hanno dato in quanto a vessazioni e servitù, così come esprimo la mia totale contrarietà a decisioni che possano in qualche modo determinare ulteriori carichi ambientali su un territorio gia sede di impianti o simili.

Ma per raggiungere l’obiettivo è necessario accelerare su questo singolo punto al di fuori di ritrosie, tatticismi o tecnicismi. Non c’è più tempo ed è l’ora di una assunzione di responsabilità da parte di tutti, al di là delle appartenenze politiche e delle strumentalizzazioni. Sarebbe un errore sia rimandare o rimuovere la questione, come se questa riguardasse soltanto Latina o Aprilia, sia evitare scelte coraggiose non assumendosi in tal senso le dovute responsabilità. C’è bisogno di un repentino cambio di passo, non più di annunci o sovrastrutture. In questo senso intendo, in qualità di sindaco di Castelforte e di capogruppo del PD in consiglio provinciale, offrire in maniera ancora più forte il mio contributo affinché tali scelte vengano realizzate nel più breve tempo possibile”.